La leggenda della nascita di Procida

0
75
views
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La più antica leggenda relativa alla piccola e verdeggiante isoletta, situata nel Golfo di Napoli tra la maggiore Ischia e il panoramico promontorio flegreo di Capo Miseno, racconta che l’origine di Procida sia da far risalire alla nascita dei tempi, quando il divino Giove combattete con i Giganti suoi nemici; la battaglia – si narra – fu una delle più terribili mai combattute dal padre degli dei e durante la lotta un masso scagliato dal cielo si “tuffò” nel mare e diede origine ad una delle isole più antiche dell’area dei Campi Flegrei.
Il toponimo Procida deriva presumibilmente dal greco Προχύτη, ( in lat. Prochãta), letteralmente “scagliata su” dal fondo del mare per la sua origine vulcanica, ancora in lat. profundo, come ricorda Plinio il Vecchio.
Oltre la leggenda, numerosi sono stati gli studi condotti sulla sua natura vulcanica e morfologica, decretando che Procida si sia formata nel corso dei secoli dall’azione e dall’attività sismica di molti crateri sottomarini, modificati dall’azione erosiva del vento e del mare.
L’attività vulcanica ha contribuito a rendere frastagliata, e per alcuni tratti, rocciosa, la costa orientale dell’isola, oggi ricca di promontori e piccole insenature. Tuttavia, l’unico rilievo più importante è alto circa 91 metri e rappresenta una delle zone più ricche di natura e leggenda di Procida: la Terra Murata.

https://t.me/turismocampania

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Resta sempre aggiornato su Turismo, Cultura, Eventi

Commenti

Please enter your comment!
Please enter your name here