About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Scazzatielli

Scazzatielli

Ingredienti: per 10 persone 150 gr di farina di grano bruciato 150 gr di farina di grano tenero 1 uovo Olio extravergine d’oliva Acqua q.b. Sale q.b. Pomodorini di collina 1 Burrata 1 spicchio d’aglio Preparazione: Su una spianatoia versate la farina di grano bruciato e quella di grano tenero, aggiungete l’acqua, l’uovo e l’olio e un pizzico di sale. Lavorate l’impasto a mano aggiungendo, quando serve l’acqua, fino ad ottenere un composto sodo e liscio che viene lasciato a riposo per un’oretta. Il panetto deve risultare elastico e compatto che viene tagliato in due parti. Mentre una parte del panetto viene avvolto nella pellicola trasparente affinché non diventi duro, […]

Castel San Lorenzo (Sa)

Castel San Lorenzo (Sa)

Centro agricolo nella media valle del Calore salernitano, è un borgo antico caratterizzato da stradine strette che confluiscono in un’ampia piazza. Qui si affacciano il Palazzo Carafa e la parrocchiale di San Giovanni Battista, due tra gli esempi più significativi dell’architettura civile di Castel San Lorenzo. Il paese è noto in Italia e all’estero per la qualità dei suoi prodotti agricoli e un altro ruolo fondamentale nell’economia ha la “Cantina sociale” che esporta olio e vino nel mondo. Il vino è il protagonista di un evento tematico nel mese di agosto che diventa di anno in anno sempre più prestigioso. L’Ughelli ricorda che nel 1144 già esisteva il monastero di […]

Palazzo dei principi Carafa a Castel San Lorenzo

Palazzo dei principi Carafa a Castel San Lorenzo

L’attuale centro abitato si formò probabilmente nel corso del XII secolo attorno tre torri, in quanto la zona era infestata da ladri che svaligiavano i viandanti e specialmente la posta, che da Piaggine veniva portata a Salerno, uccidendone i corrieri. Queste torri (ora scomparse) erano situate una presso il coro dell’antica chiesa parrocchiale di San Giovanni, un’altra all’interno del Palazzo Principesco della famiglia Carafa e la terza “nel principio della via urbana detta del Fosso” (l’attuale via Pendino). Con la scomparsa dei briganti iniziò a formarsi il paese che, dalle “tre torri” (Castelli-Castra) fu denominato “Castello” e “San Lorenzo” dal nome del Santo a cui era dedicato il monastero e […]