About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Monteforte Cilento (Sa)

Monteforte Cilento (Sa)

Monteforte è posto a sud-ovest del monte Chianiello (1314 metri), in posizione dominante l’alta valle dell’Alento. Il suo nome deriva proprio dalla particolare posizione strategica, arroccata alle pendici del Chianiello, che gli è valsa il nome di Mons Fortis, ossia altura fortificata. Nel Medioevo il piccolo centro rappresentava uno degli avamposti della Baronia di Novi, alla cui testa fu il condottiero Guglielmo di Monteforte, che si distinse per le sue imprese leggendarie. Il paese subì un forte decremento demografico in seguito alla peste del 1340; fu, inoltre, sottoposto ad assedio e a un notevole decadimento economico durante la Guerra del Vespro. Il XVI secolo, invece, vide una nuova crescita della […]

L’anfiteatro a Capua e i suoi gladiatori

L’anfiteatro a Capua e i suoi gladiatori

La costruzione dell’anfiteatro campano risale al I secolo a. C. quando Augusto conquistò la regione dopo la vittoria di Azio. In seguito venne restaurato dall’imperatore Adriano; Antonino Pio lo mostrò al pubblico nel 155 d. C. Successivamente venne distrutto dai vandali di Genserico e dai Saraceni per poi essere ricostruito nei primi anni del 1900. La particolarità di tale anfiteatro, tutto campani, è la sua grandezza, seconda solo al Colosseo. L’edificio sorge nell’antica parte di Capua, oggi nota come Santa Maria Capua Vetere per differenziarla da Capua (Nova) a cui in origine era unita perché frazione dello stesso comune. L’anfiteatro era composto da 4 piani di ordine tuscanico (ima, media […]

Santa Gemma Galgani

Santa Gemma Galgani

Gemma Galgani nacque a Camigliano di Lucca il 12 marzo 1878 da Enrico Galgani e da Aurelia Landi, ambedue ferventi cristiani. La buona madre sembrava che presentisse la sua vicina morte e perciò quando poteva stare con la cara bimba, le spiegava le verità della fede, i pregi dell’anima, la bruttezza del peccato, e la vanità delle cose del mondo. Più spesso, mostrandole il Crocifisso, le diceva: « Vedi, Gemma, questo caro Gesù è morto per noi in croce ». A quella vista la fanciullina profondamente commossa piangeva. Questo piissimo sentimento di amore verso Gesù appassionato fu la caratteristica della sua vita: vita di amore e di sacrificio. Gesù difatti […]