About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Lasagna Bianca con Besciamella e Funghi Porcini

Lasagna Bianca con Besciamella e Funghi Porcini

ingredienti: Un chilo di lasagna; Un chilo di champignon; 200 grammi di porcini; Besciamella (ecco la ricetta per realizzare la besciamella per lasagne al forno); 4 spicchi di aglio; Un mazzetto di prezzemolo; Mezzo bicchiere di vino bianco; Parmigiano grattugiato; Olio extra vergine di oliva; Sale; Pepe. Preaparazione: Innanzitutto tagliare i finghi grossolanamente, poi schiacciare l’aglio e farlo stufare per 3 minuti in padella a fiamma dolce. Gettare i funghi in padella, condire con un pizzico di sale e pepe, aggiungere il prezzemolo tritato e saltate per 5 minuti. Sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere ancora per 10 minuti. Poi spegnere e mettere da parte. E’ il momento […]

Chiesa di Santa Maria Maggiore e di San Marcellino a Luogosano (Av)

Chiesa di Santa Maria Maggiore e di San Marcellino a Luogosano (Av)

Incerto è l’anno di edificazione della Chiesa di Santa Maria Maggiore e di San Marcellino, ma il campanile posto in corrispondenza della porta d’ingresso della struttura lascia presagire che siano antiche. La facciata è totalmente ristrutturata, così comne l’interno nel quale sono conservate lapidi e cippi funerari romani, inseriti nei pilastri e nelle pareti dell’edificio. Tali elementi confermano ulteriormente l’origine paleocristiana della chiesa di cui di enorme rilievo sono la vasca battesimale in pietra del 1586 e l’altare maggiore del 1739, donato dall’arcipresbitero Jacopo Antonio Venuti, che fece realizzare, nel 1763, anche la balaustra e la scalinata mistilinea, in pietra di Fontanarosa.

Luogosano (Av)

Luogosano (Av)

Su un colle ameno ed in aria saluberrima, come attesta il nome, immerso in una vegetazione rigogliosa, Luogosano si trova nella media Valle del Calore, lungo un’ansa formata dal fiume, in felice posizione naturalistica. Il suo centro storico abbina alla struttura medioevale, piccoli palazzi seicenteschi e settecenteschi, con gli artistici portali in pietra e bei balconi con tipiche balaustre. Le aree rurali circostanti sono intensamente coltivate e notevolmente urbanizzate. L’agricoltura (cereali, castagne, olivi e viti) e la pastorizia costituiscono le uniche fonti di reddito della popolazione. II comune irpino, tranquillo ed ordinato, si anima di estate, quando fanno ritorno al borgo natio, i numerosi emigranti, molti dei quali stabilitisi nell’America […]