About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Anfiteatro e antica città Rufrae,Presenzano (Ce)

Anfiteatro e antica città Rufrae,Presenzano (Ce)

Il centro attuale di Presenzano, piccolo centro della Campania settentrionale interna, sorge arroccato su un’altura ai piedi del monte Cesima, dominando così l’estremità nord occidentale della piana del fiume Volturno. Le origini sono da attribuire al popolo sannita che costruì la prima massiccia rete di insediamenti fortificati sulle alture, chiusi da cinte murarie in opera poligonale, a difesa e controllo dei passaggi verso Sesto Campano e la piana di Cesima, di cui le tracce sono ancora visibili. Nel 326 a.C. circa, Rufrae fu presa dai Romani, i quali stando al racconto di Livio (Livio VIII, 25, 4), invasero anche le vicine Callifae e Allifae (Callifae era situata sul monte Perrone […]

Presenzano (Ce)

Presenzano (Ce)

La storia di Presenzano coincide con quella della città sannita #Rufrae: centro importantissimo e potente, perchè situato in un punto chiave delle vie che dall’Abruzzo conducono verso la costa tirrenica. I reperti archeologici più importanti per ricostruire la storia di Presenzano, venuti alla luce casualmente nel corso di scavi per impiantare condotti di l’irrigazione sono: alcune statuette votive in creta risalenti al VI secolo a.C., i resti di un’antica cinta muraria in blocchi poligonali, un piccolo anfiteatro romano, una necropoli abbastanza estesa e un santuario. Nel Primo Medioevo fu, probabilmente, edificato il castello ad impianto quadrilatero e furono restaurate le cinte murarie. Secondo voci popolari, Vittorio Emanuele II e Garibaldi […]

Sant’ Alessandra di Amiso e compagne

Sant’ Alessandra di Amiso e compagne

Il Martirologio Romano cita oggi Santa Alessandra in un gruppetto di sette Sante: un gruppetto non folto, ma bellissimo nella sua compattezza. E bellissimi sono anche i sette nomi: Claudia, Alessandra, Eufrasia, Matrona, Giuliana, Eufemia e Teodosia. La testimonianza della loro fede fu pubblica, addirittura clamorosa, perché furono Martiri, tutte insieme, in tempo di persecuzione. Le loro personali vicende, però, restano velate, anzi nascoste dal tempo, con un senso di modestia che possiamo dire tutta femminile. Il martirio delle sette Sante dai bei nomi, ma senza un volto per noi, ebbe luogo ad Amide, in Asia Minore, quasi alle sorgenti del Tigri, dove probabilmente vivevano. Il gruppetto delle Martiri capeggiate […]