About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Giambattista Vico

Giambattista Vico

Vico nasce a Napoli il 23 giugno 1668 da Antonio e Candida Fasullo, sesto di otto figli. Il padre Antonio, proveniente da Maddaloni, è un libraio, proprietario di una botteguccia sulla strada di San Biagio, sottostante l’abitazione. Nel 1686 il vescovo di Ischia Geronimo Rocca, fratello di Domenico, conobbe in una libreria di Napoli un giovane avvocato di nome G. B. Vico ed avendo avuto modo di apprezzare la sua vasta cultura gli propose l’incarico di istitutore per i suoi nipoti: Francesco, Saverio, Carloantonio e Giulia. Così sul finire del 1600 il castello di Vatolla ospitò per nove anni il filosofo. Vico fu assiduo frequentatore del Convento della Pietà, per […]

Palazzo De Vargas a Vatolla

Palazzo De Vargas a Vatolla

L’abitato si sviluppa sulla dorsale di una collina in dolce declivio verso ovest; le abitazioni, addossate le une alle altre, sono dislocate sulla via principale dalla quale, a gran parte di esse, si accede tramite gradinate, che creano un armonioso disegno; conclude il tutto la fabbrica imponente del convento francescano. Il nome, nelle varianti ‘Vatolla’ e ‘Batolla’, deriva da batus, rovo, pruno, quindi ‘luogo di rovi’. Di Vatolla abbiamo la prima notizia nel 994, in un ‘diploma’ con il quale i principi di Salerno donavano ad Andrea, abate del cenobio italo-greco di S. Magno case, celle, codici, animali, ecc. costituenti i beni del predetto monastero. Nel documento Vatolla viene definita […]

Perdifumo-Vatolla

Perdifumo-Vatolla

Situato a pochi km dal più noto borgo di Castellabate, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Perdifumo è un borgo dalla storia secolare. L’area su cui sorge oggi il Comune di Perdifumo è, infatti, stata frequentata sin dall’antichità, come dimostrano i ritrovamenti di un’installazione fortificata in blocchi dalla tecnica isodomica greca del IV sec. a.C. e di un piccolo centro rurale di età ellenistica nei pressi del Rio dell’Arena, oltre a frammenti di sarcofago di età romana imperiale. Le prime notizie vere e proprie sul centro abitato di Perdifumo risalgono però al 1083, anno a cui si fa risalire il trasferimento della popolazione locale del […]