About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Piccola passeggiata per il “Triggio”-Benevento

Piccola passeggiata per il “Triggio”-Benevento

Il Triggio è un quartiere di Benevento di epoca medioevale e deriva dal latino trivium, che significa “incrocio di strade”. L’accesso al borgo è Port’Arsa chiamata anche Porta delle Calcare perché era il luogo dove veniva fatta cuocere la calce. Sola porta che resta della città decorata in marmo bianco e incastrata tra severe mura longobarde.Era l’unica che,passando per il Ponte Leproso,conduceva all’antica Via Appia. Superata la Porta d’ingresso al borgo ci incamminiamo per via San Filippo Neri dove troviamo la chiesa-Colleggiata di San Filippo Neri(già dei Ministri degli Infermi) La chiesa fu costruita da Filippo Raguzzini per volere devozionale di papa Benedetto XIII. Ha una architettura originale a pianta […]

Fantasmi a Benevento: La Zucculara

Fantasmi a Benevento: La Zucculara

Una storia fantastica e famosa delle tradizioni beneventane che simboleggia il Teatro Romano e le zone del Triggio è sicuramente la Zucculara. E una donna che esce nelle ore notturne, quando il rione è poco animato, e calza degli zoccoli molto rumorosi, da questi il nome. Il nome della Zucculara era anche usato per scoraggiare i bambini a stare per strada in tarda ora. Ci sono anche delle testimonianze di incontri con questa misteriosa figura, una delle ultime apparizioni risale ai primi anni 90′: Un giovane del rione tutte le mattine si recava alla stazione di Cartone per andare a prendere il treno, di solito percorreva la zona di Port’Arsa […]

Sant’ Agata

Sant’ Agata

Le città di Palermo e Catania si contendono l’onore di aver dato i natali a questo mistico fiore reciso dalla bufera nella persecuzione di Decio nell’anno 251. I documenti che narrano il martirio della tanto amata Santa affermano però con certezza che sia nata a Catania. Discendente d’illustre famiglia, nel fiore dell’età si era consacrata a Dio col voto di perfetta castità. Ma Quinziano, pretore della Sicilia, conosciutane la bellezza e l’immenso patrimonio, decise di sposarla, e vedendo che non riusciva con le lusinghe, pensò di saziare almeno la sua avarizia valendosi dei decreti imperiali allora pubblicati contro i Cristiani. Agata venne arrestata e per ordine del duce consegnata ad […]

Castello di Calitri

Castello di Calitri

Il Castello di Calitri fu assegnato da Carlo d’Angiò al barone di Fleury nel 1276. Appartenne ai Del Balzo e, nel 1304, venne acquistato dai Gesualdo, che ne detennero il possesso per oltre tre secoli, ampliandoolo con consistenti e ripetuti interventi di ristrutturazione. Rimase proprietà di questa famiglia fino al 1629, anno della morte dell’ultima discendente Isabella. I Gesualdo dimorarono sempre nel castello che in quel periodo fu ampliato e trasformato in sontuosa residenza. Nel XVII secolo passò ai Ludovisi che nel 1676 lo vendettero, insieme ai feudi di Calitri, Castiglione e S. Maria in Elce, alla famiglia Mirelli, rimastane proprietaria fino al 1806. Nella sequenza dei terremoti verificatisi tra […]