About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo a Sorrento (Na)

Cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo a Sorrento (Na)

La Cattedrale di Sorrento sorge nel centro storico della città, a partire dal X-XII sec. d.c.,fu trasferita all’interno della città nella chiesa intitolata ai Santi Felice e Bacolo, che era dedicata prima a San Severo, vescovo di Napoli, e in seguito a San Renato, vescovo di Sorrento. La prima Cattedrale di Sorrento era più a monte, presso l’antico monastero benedettino di San Renato.In un documento del XII sec. è riportato che il Cardinale Riccardo de Albano, il 16 marzo 1113, consacrò l’attuale Cattedrale dedicandola alla Vergine Maria Assunta in ciclo ed agli Apostoli Filippo e Giacomo il Minore. Dopo la terribile invasione dei Turchi nel 1558, fu interamente ricostruita da […]

Borgo di Marzanello Vecchio (Ce)

Borgo di Marzanello Vecchio (Ce)

Il Castrum Marzanelli (o Castrum Martianelli), inteso come centro abitato fortificato con dignità urbana affonda le sue origini probabili nell’epoca delle prime invasioni barbariche, ma dovette assumere la sua piena dignità nei secoli IX e X, quando il territorio del Medio Volturno venne ad essere funestato in modo continuo dalle cruente scorrerie saracene. Anche tra le rovine di Marzanello Vecchio, come tra quelle del borgo di Vairano, è difficile individuare elementi architettonici che si possano datare con certezza ad un periodo anteriore al sec XV, mentre abbondano le strutture databili con certezza al sec. XVIII. Esiste, peraltro, un manoscritto (MSMC1), conservato nell’archivio del Museo Provinciale Campano di Capua (busta 109), […]

Pisciotta (Sa)

Pisciotta (Sa)

Pisciotta è un piccolo borgo medioevale rimasto ancora intatto, situato all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, caratterizzato dalle case incastonate nel verde. Adagiata su di una ridente collina (170 m.s.m.), è delimitata da due torrenti: il San Macario ed il Fiori. Gode di un clima mite ed è nota per il pregevole centro storico e per l’ulivo la cui varietà viene detta Pisciottana. Molto affascinante la descrizione che ci lascia di questa terra il poeta Giuseppe Ungaretti nel suo Viaggio nel Mezzogiorno: Pisciotta si svolge in tre fasce su una parete: la più alta è il vecchio paese, di case gravi e brune e a grandi […]

L’eremo di Santa Maria della Valle a Chiusano di San Domenico (Av)

L’eremo di Santa Maria della Valle a Chiusano di San Domenico (Av)

L’eremo di Santa Maria della Valle è sicuramente una delle testimonianze più antiche ed importanti del monachesimo “giglielmino” in Irpinia. Esso infatti fu probabilmente eretta dai frati discepoli di San Guglielmo intorno al 1126. Molti riconduco questa chiesa a S. Maria del Castello ricordata nella storia di Montevergine per i pregevoli affreschi attribuiti alla scuola di Cassino. Dal 1228 fino al 1533 fu sotto la potestà dei monaci di Montevergine, di seguito fu trasformato in cimitero, da qui il nome Cimitero vecchio come è conosciuto dai chiusanesi. Attualmente la Chiesa è in ristrutturazione, al suo interno ancora permane un affresco di notevole interesse artistico raffigurante la Madonna delle Grazie.