About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Tomacella

Tomacella

Ingredienti 500 g di fegato di maiale 1 uovo 100 g di formaggio grattugiato (io ho usato una miscela di parmigiano e pecorino) 100 g formaggio fresco (tipo primosale) 100 g di pancetta 70 g uva passa 2 cucchiaini spezie dolci 1 cucchiaino di spezie forti 1 bustina zafferano (meglio se in pistilli) rete di maiale prezzemolo maggiorana 150 g di lardo macinato 1 bicchiere di vino bianco Preparazione Scottare il fegato di maiale in acqua bollente ma non troppo a lungo, grattugiarlo con la grattugia oppure tritarlo finemente al coltello. Tritare finemente la pancetta, il prezzemolo e la maggiorana nella quantità preferita, il formaggio fresco e l’uva passa. Mescolare […]

San Mauro

San Mauro

La splendida figura di San Benedetto forma, nella storia del monachesimo occidentale, una specie di mistico sistema planetario, di cui il Patriarca è il sole; sua sorella Scolastica è la luna, e le prime due stelle sono San Mauro e San Placido. La leggenda ci presenta i due primi discepoli di San Benedetto, giovanissimi, nel momento in cui sono condotti al Patriarca dai loro stessi genitori. Mauro apparteneva ad una famiglia senatoriale romana. Il nome del padre, Equizio, e quello della madre, Giulia, dicono chiaramente la loro nobiltà. A soli dodici anni, Mauro, nato a Roma nel 512, fu presentato a San Benedetto. Si legge infatti nei Dialoghi di San […]

Chiesa di Santa Maria Assunta, Lioni

Chiesa di Santa Maria Assunta, Lioni

Santa Maria Assunta, è la più antica chiesa di Lioni e risale al XIV secolo. La facciata è arricchita da un maestoso portale in pietra lavorata arricchita da lavorazioni barocche che poggia su ampia scalinata anch’essa in pietra locale. L’interno è composto da tre navate: una più alta al centro e altre due sormontate da una volta a botte; sotto una di queste è presenta un’antica e bellissima fonte battesimale con marmi intarsiati ed una scultura in pietra a bassorilievo ritraente San Michele Arcangelo realizzato nel sedicesimo 1500 dal maestro Giovanni da Nola. È stata ricostruita due volte a causa dei sismi del 1694 e del 1980.