About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

San Lorenzo Maggiore

San Lorenzo Maggiore

Sicuramente è tra i più caratteristici ed interessanti centri storici di questa parte di Sannio, che dai monti del Matese degrada verso la valle telesina. Discretamente conservato, nonostante l’inevitabile abbandono, racchiude segni inconfutabili di un illustre passato. Di difficile datazione la sua fondazione, ma certo è lo sviluppo del suo primo nucleo intorno ad un fortilizio longobardo chiamato “il Forte”, dove i profughi provenienti da Limata trovarono più sicuro rifugio. Denominato in molti documenti come Casale, per l’assenza di un vistoso castello, in altri invece, è identificato come Castrum, termine spesso usato a denominare fortezze erette in località dominanti. E proprio a sud del Toppo Belvedere si sviluppò il primo […]

San Marcellino di Ancona

San Marcellino di Ancona

Marcellino visse nel VI secolo, nacque da famiglia Boccamajore, fu il sesto vescovo di Ancona, tra il 550 ed il 568, anno della morte. Marcellino era considerato «uomo santo e pieno di zelo per la santificazione del popolo». Il martirologio romano riporta la leggenda, tramandata per iscritto dal papa Gregorio I, secondo cui il vescovo di Ancona, nel VI secolo, salvò la propria città da un incendio: Marcellino aveva la gota ed era obbligato a farsi trasportare dagli servitori. Un di’ che divampò il fuoco, gli abitanti non riuscivano più a soffocarlo e la città era ormai minacciata di distruzione completa. Il santo vescovo si fece trasportare di fronte al […]

Santuario e convento di Santa Maria della Strada

Santuario e convento di Santa Maria della Strada

Non è certa la data del convento e del tempio. Con ogni probabilità, essi risalgono al XV secolo, epoca in cui è documentata la presenza di una “Grancia benedettina”. La Santa Visita del 1660 attesta che la chiesa di “Santa Maria della Strada” comprendeva un altare maggiore, un altare intitolato alla Concezione della beata Maria Vergine, a san Lorenzo, a santa Maria del soccorso ed a San Marco. Vi era poi un altare “subtus ecclesiam”. Sull’altare maggiore era la tavola della Vergine e in “cornu epistole”, una lapide con un legato. Dalla sommaria descrizione che monsignore Moia fa del Convento, nella detta Santa Visita del 1660, si deduce che non […]