About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

San Marco dei Cavoti

San Marco dei Cavoti

Più o meno nella zona di Cenna, oggi Contrada Zenna, doveva sorgere l’antico feudo di San Severo, citato dalle fonti storiche fin dall’XI secolo come possesso dei conti Franchi di Avella e come feudo dei conti di Ariano. Volgendosi in alto a sinistra il visitatore che entra in San Marco viene subito catturato dalla torre circolare che sovrasta con la sua mole la vicina chiesa di San Marco Evangelista. torre_dei_ProvenzaliE’ la cosiddetta Torre dei Provenzali, il cui nome riporta immediatamente alle vicende che videro la fondazione della cittadina ad opera dei provenzali di Gap. Tutto ebbe origine dal sito di San Severo che, dotato di un castello oggi scomparso, divenne […]

Pezzelle é Baccalà

Pezzelle é Baccalà

Ingredienti: baccalà spugnato kg 1, farina gr 500, lievito 1 pezzetto, sale necessario, olio di semi per frittura necessario, acqua quanto basta. Procedimento: spinare e tagliare a pezzettini il baccalà. Quindi, preparare una pastella con la farina, il lievito sciolto in un poco di acqua tiepida, il sale necessario e altra acqua necessaria ad impastare. Fatela lievitare un poco. A questo punto unite il baccalà e girate accuratamente aiutandovi con un cucchiaio. In una padella fate riscaldare abbondante olio. Aiutandovi sempre con il cucchiaio versate delle piccole palline di pastella e fate cuocere prima da un lato e poi dall’altro. Alzate le frittelline e ponetele su della carta assorbente per […]

San Gaziano di Tours

San Gaziano di Tours

Nell’Historia Francorum la famosa opera di Gregorio di Tours, racconta che nell’anno 250 furono inviati da Roma sette vescovi per evangelizzare la Gallia, fra questi vi era Graziano. Graziano si fermò nella Gallia lugdunense e predicò la fede cristiana a Tours per circa cinquant’anni, fondando la diocesi di Tours. Inizialmente incontrò una grande ostilità da parte degli abitanti di Tours, tanto da essere costretto a celebrare i riti nelle catacombe. Quando morì fu sepolto in un cimitero cristiano nelle vicinanze di Tours. Gregorio riferisce: “in ipsius vici cimiterio, qui erat christianorum”. Un secolo dopo, San Martino, che fu il terzo vescovo di Tours, traslò le sue spoglie nella chiesa, costruita […]