About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Castello Aragonese di Baia

Castello Aragonese di Baia

Il Castello Aragonese di Baia situato in un’area di notevole importanza strategica, fu eretto su di un promontorio (51 m s.l.m.) naturalmente difeso ad est da un alto dirupo tufaceo a picco sul mare, e ad ovest dalla profonda depressione data dalle caldere di due vulcani chiamati “Fondi di Baia” (facenti parte dei Campi Flegrei); con l’aggiunta di mura fossati e ponti levatoi, il Castello risultava praticamente inespugnabile. La sua posizione – dalla quale si dominava tutto il Golfo di Pozzuoli fino a Procida, Ischia e Cuma – consentiva un controllo molto ampio della zona, impedendo tanto l’avvicinamento di flotte nemiche, quanto eventuali sbarchi di truppe che avessero voluto marciare […]

Pietramelara e la Valle dei Cinque Castelli: storia di un territorio.

Pietramelara e la Valle dei Cinque Castelli: storia di un territorio.

Pietramelara, paese in provincia di Caserta, è costituito da un territorio prevalentemente rurale con caratteristiche tipiche della zona dell’Alto Casertano in cui sorge. Fa parte, come altri comuni limitrofi, della zona dei “Cinque Castelli”, caratterizzata dalla presenza di antichi Borghi Medievali. Negli anni, l’agglomerato urbano si sviluppa attorno al Borgo Medievale, espandendosi alle pendici settentrionali della Catena Monte Maggiore (1.037 m). La sua storia è antica e nobile: grazie ad importanti ritrovamenti archeologici sono state rinvenute, nel territorio del Monte Maggiore, numerose tracce di vita risalenti all’epoca pre-romana. Fondata nel primo medioevo da Landolfo ed Adenolfo, principi longobardi, Pietramelara fece parte dei possedimenti della Abbazia di Montecassino e, successivamente, del […]

Sant’Angelo a Scala (Av)

Sant’Angelo a Scala (Av)

L’abitato di Sant’Angelo a Scala sorge alle pendici del monte Vallatrone a 560 metri sul livello del mare, sul versante nord-occidentale dei monti del Partenio. Dominato da una guglia rocciosa sulla quale venne costruito un fortilizio nella seconda metà del XI secolo, il borgo è menzionato per la prima volta nell’anno 1030. Il fortilizio diventò teatro di numerose battaglie durante tutto il Medioevo. Il conte di Monteforte Guglielmo Carbone riuscì a conquistare con i suoi armigeri nel 1113 il maniero, dove allora dimoravano alcuni signori di stirpe longobarda. Pochi anni dopo, nel 1160 Ruggiero II il Normanno donò il castello a Riccardo de Aquila. Dopo brevi infeudazioni il maniero passò […]

Teatro Romano a Benevento

Teatro Romano a Benevento

Il Teatro Romano fu iniziato da Adriano e terminato (o ingrandito) durante il regno di Caracalla, sorgeva in prossimità del cardo maximus e poteva ospitare circa 15.000 spettatori. Realizzato in opus caementicium con paramenti in blocchi di pietra calcarea e laterizio presentava in origine 25 arcate articolate su tre ordini, di cui rimangono quelle del primo, inquadrate da colonne con capitelli tuscanici, e parte di quelle del secondo. Entrando sulla scena si notano due cippi commemorativi: il primo a destra celebra Adriano e reca incisa la data d’inaugurazione (126), l’altro celebra Caracalla e dovrebbe indicare la loro conclusione (200-210). La cavea – che presenta un diametro di 98 m. – […]