About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

San Gaziano di Tours

San Gaziano di Tours

Nell’Historia Francorum la famosa opera di Gregorio di Tours, racconta che nell’anno 250 furono inviati da Roma sette vescovi per evangelizzare la Gallia, fra questi vi era Graziano. Graziano si fermò nella Gallia lugdunense e predicò la fede cristiana a Tours per circa cinquant’anni, fondando la diocesi di Tours. Inizialmente incontrò una grande ostilità da parte degli abitanti di Tours, tanto da essere costretto a celebrare i riti nelle catacombe. Quando morì fu sepolto in un cimitero cristiano nelle vicinanze di Tours. Gregorio riferisce: “in ipsius vici cimiterio, qui erat christianorum”. Un secolo dopo, San Martino, che fu il terzo vescovo di Tours, traslò le sue spoglie nella chiesa, costruita […]

Miniere di zolfo Tufo-Av

Miniere di zolfo Tufo-Av

A chi fosse capitata l’avventura di prendere il treno per raggiungere Benevento da Avellino, alzando lo sguardo sulla stazione di Tufo, avrà notato un edificio enorme e di architettura particolare, bello a vedersi. Al centro è sormontato da un arco nero in basalto vesuviano che incornicia un busto di bronzo; la distanza non permette a tutti di intravedere il nome del personaggio raffigurato, né di capire, leggendo, di che edificio si tratta. Il treno riprenderà la sua corsa verso Benevento e la curiosità suscitata dall’imponente edificio rivelerà al viaggiatore altre costruzioni e anche opere idrauliche sul corso del Sabato, in un tempo ormai passato muovevano macchine da giganti. Era l’anno […]

Tufo

Tufo

La frequentazione del territorio di Tufo risale ad epoche preistoriche, a cagione della natura tufacea della collina su cui sorge il paese e da cui ha derivato il nome. L’esistenza di insediamenti in loco risale sin dal IV secolo A.C., come confermato dal ritrovamento di tombe preromane (hirpine). Inoltre, nei pressi del paese, vennero rinvenuti anche reperti archeologici di età romana. Le origini dell’odierna Tufo vengono, però, ascritte ai Longobardi ed individuate lungo le rive del fiume Sabato, alle pendici del Monte Gloria, dove tra il IX ed il X secolo cominciò a svilupparsi il nucleo originario, impiegando l’abbondante materiale tufaceo, facilmente estraibile dal sottosuolo dell’area. Si trattò di un […]