About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Spaghetti Aglio Olio Alici e Noci

Spaghetti Aglio Olio Alici e Noci

Ingredienti: spaghetti kg 1, olio di oliva dl 1, aglio 3 spicchi, alici gr 200, noci gr 200, prezzemolo tritato, sale e pepe necessari. Procedimento: pulite le alici e spinatele. Sgusciate le noci. Intanto ponete sul fuoco una pentola con l’acqua, giustamente salata, in cui farete lessare la pasta. A parte in una padella fate biondire l’aglio leggermente contuso, nell’olio, unite le acciughe e le noci tagliate a pezzi. Fate insaporire per pochi istanti. Quando la pasta sarà al dente, scolatela e ponetela nella padella. Rimestate bene e servite in tavola cospargendo la pasta con prezzemolo tritato e pepe macinato di fresco.

Beata Maria Vergine di Guadalupe

Beata Maria Vergine di Guadalupe

La storia religiosa di Guadalupe inizia 480 anni fa nel 1531 quando la Santa Vergine, Madre di Nostro Signore Gesù Cristo, apparve più volte a Guadalupe, in Messico. Colui al quale la Madonna volle manifestarsi era un azteco e si convertì al Cristianesimo. Il suo nome era Juan Diego Cuauhtlatoatzin e vide Maria Santissima per più di una volta dal 9 al 12 dicembre. Il 31 Luglio del 2002 l’apparizione di Guadalupe fu riconosciuta dalla Chiesa Cattolica e Juan Diego Cuauhtlatoatzin fu canonizzato da Giovanni Paolo II, un passo molto importante per la fede di milioni di pellegrini. Maria apparve per la prima volta a Juan Diego su un colle […]

Il castello di Monteverde

Il castello di Monteverde

La storia A 740 m di altitudine, fra le valli dell’Ofanto e dell’Osento, si erge maestoso il castello di Monteverde. Il paese è citato per la prima volta in alcuni documenti di epoca longobarda come “Castrum Montis Viridis”. In un atto di donazione dell’897 si legge che un certo Adelardo di Conza, accordatosi con Giovanni Leodelgario, abitante nel castello di Monteverde, consegna ad un certo Aduli metà dei suoi beni feudali. Nel 1097 ne era signore il conte di Andria Goffredo. Con l’inizio della dominazione sveva il paese fu concesso a Frugisio di Basante. Decaduto nella prima metà del XIV secolo, il centro fortificato fu saccheggiato e distrutto durante il […]