About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

Chiesa di Santa Maria della Pace-Campagna

Chiesa di Santa Maria della Pace-Campagna

In seguito all’istituzione della diocesi, avvenuta nel giugno del 1564, fu decisa la costruzione della Cattedrale, realizzata nell’arco di oltre un secolo in un sito piuttosto articolato, caratterizzato da significative preesistenze geomorfologiche e architettoniche: molto probabilmente sul sito della vecchia chiesa di Santa Maria della Giudeca nonché su resti di epoca romana e a ridosso del percorso del fiume Tenza in prossimità della confluenza con il fiume Atri. La prima pietra dell’opera, seguita a numerose dispute sulla localizzazione del complesso, fu posta soltanto circa quarant’anni dopo la nomina a sede vescovile, a settentrione dell’antica chiesa parrocchiale di Campagna e solo nel 1634 furono intraprese le opere di fondazione dell’area della […]

San Gerardo Maiella

San Gerardo Maiella

Gli dicono tutti di no. Cappuccini e Redentoristi non possono accoglierlo perché sta poco bene. Suo padre comincia a insegnargli il mestiere di sarto, ma muore troppo presto. Gerardo va al lavoro da un altro sarto di Muro Lucano, e più tardi si metterà in proprio, ma dovrà chiudere bottega. Torna a insistere con i Redentoristi, guidati dal loro fondatore Alfonso de’ Liguori, e infine la spunta. Ma ha già 26 anni quando può pronunciare i voti nel convento di Deliceto (Foggia) col rango di fratello coadiutore, subordinato. Ma a lui va benissimo. Uscendo poi dal convento per questue e altre incombenze, s’immerge nella vita di paesi, persone, famiglie mortificate […]

La Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli a Foglianise (Bn)

La Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli a Foglianise (Bn)

La Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli è un antico convento dei Padri Carmelitani che all’epoca della costruzione (XVI secolo) si trovava ai margini del centro abitato, ma oggi è inserita nel tessuto urbano. All’interno, si presenta con una pianta a croce latina; custodisce preziosi dipinti, quali la Dormitio Mariae (1630), l’Ascensione (XVI secolo) e I Misteri del Rosario (XVI secolo), e la statua di Sant’Antonio, commissionata nel 1911 come reazione per l’aggregazione del territorio del convento della Santissima Annunziata dal tenimento di Foglianise a quello di Vitulano. Intorno al 1600, nel fervore della rinnovata devozione in onore della Vergine Santissima, alla chiesa fu annesso un eremitorio, oggi sede del Municipio.