About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

La leggenda della sirena Partenope

La leggenda della sirena Partenope

E’ questa la seconda leggenda che vi proponiamo, legata al sublime paesaggio campano, nello specifico al Golfo di Napoli. Partenope, Leucosia e Ligeia erano tre bellissime sirene, figlie della Musa della Tragedia Melpomene e del Fiume Archeoo, il corso d’acqua più importante di tutta la Grecia. Tutte e tre le sorelle erano bellissime: il loro fascino non aveva limiti, ma sulle stesse purtroppo pendeva una terribile maledizione. Infatti, il rifiuto di un uomo le avrebbe condannate a morte. La leggenda narra di un numero incredibile di pescatori, che udita la voce incantevole e irresistibile delle sirene, si gettavano in mare, con la speranza di raggiungerle. Ma, la corrente del mare […]

Il caffè di Napoli: tra storia e leggenda

Il caffè di Napoli: tra storia e leggenda

Come abbiamo detto, sono tantissime le leggende campane che collegano il mondo del mistero a quello dell’arte culinaria, che qui, in queste meravigliose zone è sacra. “Questa bevanda del diavolo è così buona… che dovremmo cercare di ingannarlo e battezzarlo.” Così si espresse Papa Clemente VIII dopo aver assaporato il gusto di questa scura bevanda, oggi simbolo della città di Napoli, ma in fin dei conti dell’Italia intera. Si racconta che tutto ebbe origine dalle pene d’amore del musicologo Pietro della Valle nel 1614. Da Roma si trasferì a Napoli, da dove partì per la Terra Santa. Proprio in quelle terre lontane conobbe un’affascinante fanciulla, della quale si innamorò perdutamente e che […]

Beata Vergine Maria Addolorata

Beata Vergine Maria Addolorata

Ogni sguardo dato a Lei da Gesù, ogni accento di quel labbro soave, mentre sollevava Maria sulle ali dell’amore materno, la precipitava nell’investigabile abisso del più acerbo dolore. Se la Vergine si compiaceva nel contemplare quel volto leggiadro, tosto la conturbava il desolante pensiero che un giorno quel volto sarebbe stato sformato dalle percosse e ricoperto dal gelido sudore della morte; se ne mirava la fronte divina, su cui si divideva la bionda capigliatura, Maria soffriva pensando all’orribile serto da cui sarebbe stata un giorno incoronata. Questi sentimenti dolorosi si tramutarono in realtà, quando giunse per Maria il momento solenne di assistere alla divina passione. Tutto quello che Ella sofferse […]