About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568

San Massimo di Verona

San Massimo di Verona

La storicità di Massimo vescovo di Verona è alquanto difficile da stabilire, probabilmente è esistito nel IV secolo. Esso è ricordato in un Martirologio della Chiesa veronese del secolo XVI e nel “Martirologio Romano” al 29 maggio, chiamandolo prelato di esimia dottrina e di specchiata virtù. Ma il nome di Massimo vescovo, però non è nel “Velo di Classe” del secolo VIII, autorevole e genuino elenco degli antichi vescovi veronesi. In favore della sua esistenza, sta l’antica memoria e il relativo culto, documentato anche dall’invocazione in due litanie veronesi dei secoli XI e XII. La coincidenza della celebrazione liturgica di San Massimo vescovo di Verona, il 29 maggio, con quella […]

Peperoni imbottiti

Peperoni imbottiti

INGREDIENTI: Peperoni lunghi e stretti, mollica di pane raffermo, alici salate, pomodorini rossi freschi, aglio, prezzemolo, sale e olio extravergine. PREPARAZIONE: Togliere i semi dai peperoni, svuotandoli dall’alto, lasciandoli interi, lavarli e farli asciugare. A parte preparare l’imbottitura: sbriciolare la mollica di pane, aggiungere i pomodorini tagliati a pezzettini, sminuzzare aglio,prezzemolo e alici e aggiungere il tutto all’impasto con un pizzico di sale e un cucchiaio di olio extravergine. Amalgamare tutto. Riempire i peperoni compattando bene l’impasto. In una padella, a bordi alti , mettere l’olio e far soffriggere i peperoni, inizialmente a testa in giu per almeno cinque minuti, in modo da far formare una crosta dalla parte dell’imbottitura […]

Chiesa Madre di San Bartolomeo in Galdo (Bn)

Chiesa Madre di San Bartolomeo in Galdo (Bn)

La Chiesa Madre venne utilizzata come cattedrale della diocesi di Vulturara, venne ampliata e riconsacrata esattamente l’8 luglio del 1703 dal cardinale Vincenzo Maria Orsini, arcivescovo di Benevento e poi divenuto papa Benedetto XIII, ed infine dedicata a san Bartolomeo apostolo. L’interno si presenta con un impianto a croce latina, ha un rosone nella parte alta della facciata principale. Vi si possono ancora ammirare due portali del secolo XV°, provenienti dalla badia di Santa Maria del Gualdo in Mazzocca. Nell’anno 2009 venne inaugurata la nuova porta in bronzo che riporta in 24 formelle alcuni episodi della storia dei santi protettori san Bartolomeo apostolo e san Giovanni eremita. Accanto alla chiesa […]

San Bartolomeo in Galdo (Bn)

San Bartolomeo in Galdo (Bn)

Il territorio di San Bartolomeo in Galdo è posto all’estremo limite della provincia di Benevento ed è limitrofo a quelle di Foggia e Campobasso. Le sue origini sono piuttosto remote e in tempi antichi fu una rocca dei Sanniti. Il territorio attuale di San Bartolomeo in Galdo, costituito da quattro ex-feudi, si ipotizza che sia stato abitato anche dai Liguri. Le parole “San Bartolomeo in Galdo” accoppiano due idee, di una chiesa cristiana e di un bosco: il nome del Santo ci rimanda al culto diffuso dal principe longobardo Sicardo, che, nell’838, portò in Benevento le reliquie dell’Apostolo, sottratto ai Saraceni dell’isola di Lipari … Con l’avvento degli Angioini (1266), […]