La tomba di Agrippina a Bacoli

La tomba di Agrippina a Bacoli

A Bacoli sorge la tomba di Agrippina, madre dell’imperatore Nerone, o almeno questo è ciò che la leggenda ci dice. Le rovine della costruzione imperiale accoglierebbero, infatti, i resti di un matricidio: Nerone fece uccidere la madre nel 59 d.C. Questo monumento è, in realtà, un teatro-ninfeo che faceva parte di un’enorme villa marittima, in passato distrutta, di cui rappresenta l’unica traccia oggi visibile. Era nata come odeion, ovvero un teatro coperto per musica e spettacoli di mimi, in età probabilmente augustea, poi trasformato in ninfeo ad esedra (un incavo semicircolare, sovrastato da una semi-cupola).   Il complesso è composto da tre emicicli, ovvero tre strutture sovrapposte di forma semicircolare: […]

Santissimo Nome di Maria

Santissimo Nome di Maria

Dopo il nome di Gesù non v’è nome più dolce, più potente, più consolante che quello di Maria; nome dinanzi a cui s’inchinano riverenti gli Angeli, la terra si allieta, l’inferno trema. Tre sono i principali significati di questo nome: Mare: dall’ebraico Maryam, nome adatto ad esprimere la sovrabbondanza delle grazie sparse sopra di lei. Come invero tutti i fiumi sboccano nell’oceano, così tutti i tesori delle grazie celesti, tutte le eccelse prerogative e carismi furono versati sopra l’anima della Vergine, la quale è chiamata: « Madre di grazie ». Amarezza: anche questo conviene moltissimo alla Vergine il cui cuore nuotò in un mare di angoscia, precisamente come aveva predetto […]

La Confessione della donna resuscitata

La Confessione della donna resuscitata

Nel borgo di Monte Marano, presso Avellino, era morta una donna particolarmente devota di san Francesco. La sera vennero i chierici per le esequie e già si apprestavano a celebrare la veglia con la recita dei salmi quando improvvisamente, alla vista di tutti, la donna si alzò sul letto e chiamò uno dei sacerdoti presenti, che era il suo padrino, e gli disse: “Padre, voglio confessarmi: ascolta il mio peccato. Quando sono morta, io dovevo essere gettata in una orrenda prigione, perché non avevo confessato il peccato che sto per dirti. Ma per me ha pregato san Francesco, che durante la vita ho sempre servito con devozione e così mi è […]