Poesia del giorno: Io(Aldo Fabrizi)

Poesia del giorno: Io(Aldo Fabrizi)

Io,che le poche vorte che assaggio qualche cosa che mi piace, penso sempre a la morte e a chi riposa in pace. Quelli, oramai nun ponno godesse piu’ la robba saporita che c’e’ rimasta ar monno: e dato che la vita è un semplice passaggio, io,quanno cio’ fame, interompo er viaggio e me fermo un tantino dove bolle un tegame e c’è odore de vino.

Santa Paolina

Santa Paolina

Dopo la morte del suo secondo marito, cavalier Ulrico De Scharaplan, decise di entrare in monastero e chiese consiglio al papa che la indirizzò da Udone, abate di St. Blasien. Purtroppo però in quel periodo morirono sia l’abate che Moricho, padre di Paolina e fratello converso a Hirsau. Paolina decise quindi di ritirarsi con alcune compagne in una foresta in Turingia, dove fondò il monastero di Paulinzelle. La direzione fu affidata ad un monaco mentre werner, figlio di Paolina, si occupava delle cose materiali come fratello converso. Paolina e le compagne lasciarono il monastero ai monaci e si ritirarono in un altro luogo. Nel 1107 Paolina si recò ad Hirsau […]

Mostra Toulouse-Lautrec Palazzo Forti Verona

Mostra Toulouse-Lautrec Palazzo Forti Verona

Dal 1 aprile al 3 settembre 2017 AMO – Palazzo Forti ospita la grande retrospettiva dedicata a Toulouse-Lautrec: dopo il grande successo di pubblico ottenuto al Palazzo Chiablese di Torino, arriva a Verona il pittore bohémien della Parigi di fine Ottocento che ha ritratto scene e scorci della capitale francese, con un’attenzione particolare ai locali di Montmartre e alla società del tempo. Attraverso circa 170 opere, il percorso espositivo – composto unicamente da opere provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene – illustra l’arte eccentrica e la ricercata poetica anticonformista e provocatoria tra le più innovative tra Ottocento e Novecento. In dieci sezioni tematiche, la mostra ripercorre il rapporto dell’artista con i […]

San Sabino martire d’Egitto

San Sabino martire d’Egitto

San Sabino nacque in Egitto, ma sotto la minaccia delle persecuzioni lasciò la sua casa, i genitori, le ricchezze e tutti i beni del mondo, al fine di nascondersi assieme ad altri cristiani in un piccolo rifugio al di fuori della città. I pagani, infatti, ne stavano arrestando molti, e, sebbene cercassero anche Sabino, non riuscirono a trovarlo. Un giorno un mendicante, che era andato in cerca di cibo vicino al luogo in cui si nascondeva il Santo, si presentò ai pagani e svelò il luogo del nascondiglio in cambio di due monete d’oro. Il Santo fu arrestato, legato e condotto dal Governatore Ario che, dopo molte torture, lo fece […]