San Marcello I

San Marcello I

Nei primi tre secoli del Cristianesimo, non tutte le persecuzioni furono uguali. Da Nerone a Diocleziano, fu un alto e basso, un incrudelire e un blandire. Qualche Imperatore, come Decio, mirò più a fare apostati, cioè rinnegati, che Martiri, cioè « testimoni ». L’ultima persecuzione, prima che Costantino accogliesse come insegna la Croce, fu quella del vecchio Diocleziano, e fu la più lunga e cruda. Ebbe inizio nel 303. Distrutte le chiese, bruciati i libri sacri, i Cristiani che si rifiutavano di sacrificare agli dèi erano considerati peggio di schiavi, I nobili, se cristiani, perdevano i loro titoli; gli ufficiali, i loro gradi; i funzionari, i loro uffici; i mercanti, […]

La chiesa rupestre di San Michele a Frasso

La chiesa rupestre di San Michele a Frasso

Tracciare con sicurezza la storia seppur in generale della Chiesa di S. Michele di Frasso appare al momento un compito pieno di ostacoli ed insidie, essendo le fonti documentali scarse ed inquadrabili in un periodo relativamente tardo. Certamente il culto micaelico si diffuse in occidente a partire dal medioevo in seguito ad un prodigioso evento avvenuto nel 492 d.C. sul Monte Gargano. La leggenda narra che un ricco pastore  di Siponto, di nome Gargano, andando alla ricerca di un suo toro smarrito lo ritrovò in una grotta e preso dalla rabbia gli scagliò contro una freccia avvelenata che miracolosamente tornò indietro colpendo lui stesso. I Sipontini impressionati dall’episodio si rivolsero […]

San Mauro

San Mauro

La splendida figura di San Benedetto forma, nella storia del monachesimo occidentale, una specie di mistico sistema planetario, di cui il Patriarca è il sole; sua sorella Scolastica è la luna, e le prime due stelle sono San Mauro e San Placido. La leggenda ci presenta i due primi discepoli di San Benedetto, giovanissimi, nel momento in cui sono condotti al Patriarca dai loro stessi genitori. Mauro apparteneva ad una famiglia senatoriale romana. Il nome del padre, Equizio, e quello della madre, Giulia, dicono chiaramente la loro nobiltà. A soli dodici anni, Mauro, nato a Roma nel 512, fu presentato a San Benedetto. Si legge infatti nei Dialoghi di San […]