Il borgo Medievale di San Severino di Centola (Sa)

Il borgo Medievale di San Severino di Centola (Sa)

San Severino di Centola, nel basso Cilento, è un borgo medievale abbandonato situato sulla sommità di un colle costituito nella sua struttura da rocce calcareo-scistose, con la cima bipartita da una sella, la quale divide in due zone l’insediamento in cui si distinguono i ruderi del castello e della chiesa, dall’area in cui vi sono le abitazioni abbandonate dai cittadini. Il colle ha la parete nord-est che si erge a strapiombo dalla riva destra del fiume Mingardo (che solca la “Gola del Diavolo”), mentre dalla riva sinistra si erge il monte Bulgheria che ha preso il nome dai mercenari bulgari guidati dal duca Altzek che giunse in Italia con le […]

Faicchio (Bn)

Faicchio (Bn)

Varie contrade, strade tortuose che collegano al monte Gioia, e il castello ducale che domina il borgo. Questa, in sintesi, è Faicchio, graziosa cittadina in provincia di Benevento. Il borgo sannita nasce nei dintorni del fiume Titerno, e oggi rappresenta un interessante meta di percorsi enogastronomici. Basti pensare alle varie sagre che si organizzano durante l’anno, soprattutto nel periodo estivo, e la festa medievale che in settembre coinvolge la varie contrade. La caratteristica principale di questo paese immerso nel verde, di circa tremila anime, è che il castello, pur essendo il centro cittadino, non funge da punto di riferimento unico per il centro abitato. Come detto, infatti, piccole stradine tortuose […]

Sicignano degli Alburni (Sa)

Sicignano degli Alburni (Sa)

Il centro fu fondato intorno al 450 a.C. da Lucio Siccio Dentato[senza fonte], che quattro anni prima era stato eletto tribuno della plebe, inviato a combattere i Sabini che predavano le campagne romane. Stando al racconto di Tito Livio nello stesso anno Siccio sarebbe stato ucciso a tradimento su iniziativa dei decemviri che ne temevano le arringhe che teneva per il ripristino dei diritti della plebe. La prima attestazione documentaria di Sicignano risale a un atto di donazione del 1086 con i quale il conte normanno Asclettino di Sicignano, signore di Polla, donava alla badia di Cava dei Tirreni il monastero di San Pietro e la chiesa di Santa Caterina, […]

Prata Sannita (Ce)

Prata Sannita (Ce)

Costruito su un costone di roccia a destra del fiume Lete, il borgo è dominato da un poderoso castello che ha assunto la sua forma architettonica attuale durante il periodo angioino, dopo un ampliamento dell’antica struttura longobarda. In origine aveva quattro torri di cui una è crollata; gli ambienti all’interno ruotano attorno ad un cortile con pozzo. Ospitò numerose famiglie nobili, tra le quali citiamo i Sanframondo, i Pandone, i Rota ed ultimi feudatari gli Invitti nel XVIII secolo. Il borgo era controllato tutt’intorno da castelli e torri di avvistamento dei paesi vicini, ed è tuttora racchiuso da un alto muro di cinta rafforzato da numerose torri cilindriche con base […]