Forio D’Ischia (Na)

Forio D’Ischia (Na)

Forio è il secondo comune, per popolazione e importanza. Si distende al centro di due promontori, Punta Caruso (in località Zaro) e Punta Imperatore, tra spiagge ritenute le più belle dell’isola e nel verde metallico delle viti, che dal monte Epomeo digradano in uno scenario di incomparabile bellezza. Forio ha una superficie di 13 Kmq con una popolazione di circa 12500 abitanti e la sua altitudine va da metri 0 sul livello del mare ai 700 nella zone della Falanga. Si divide nelle frazioni di Forio e Panza con altri villaggi periferici (Monterone, Cuotto, Citara). E’ l’unico comune che conserva intatto il suo centro storico con i vicoli, le chiese, […]

Borgo di Castello,Gragnano (Na)

Borgo di Castello,Gragnano (Na)

Si sale al borgo medievale di Castello, nel comune di Gragnano, attraversando la suggestiva Valle dei Mulini. L’accesso avviene da una delle porte antiche che ancora si conservano nel piccolo borgo che domina dall’alto la piana, immerso nei Monti Lattari. Particolarmente interessante è la visita ai resti del castello e alla Chiesa di Santa Maria Assunta che sorge nel centro del borgo. Ciò che resta del castello, da cui il nome del borgo e che fu eretto nel IX secolo ad opera degli amalfitani, è inglobato nella chiesa risalente probabilmente al XII secolo. La chiesa con il tetto a pagoda ha nella parte anteriore un nartece in cui sostavano i […]

Barano d’Ischia(Na)

Barano d’Ischia(Na)

Il nome “Barano” lo si trova per la prima volta in una lapide del 1374 che ricorda alcune opere del vescovo Bartolomeo Bussolaro. Alcuni studiosi, invece, ritengono che tale nome risalga al 1270. In un documento riguardante i Casali dell’Isola tassati in tale anno è riportato il nome “Eramo”. I sostenitori di tale tesi ritengono che l’Autore del testo a noi pervenuto abbia male trascritto o interpretato l’originale “Barano”. Non è certo ed univoco il significato del nome “Barano”. Per alcuni significa “contra moerorem”, oppure “luogo delizioso” , oppure “podere di Vario”, per altri “Barano” deriva dal latino “balneum” per le sorgenti che nel territorio vennero conosciute ed apprezzate fin […]

La Chiesa di San Michele ad Anacapri (Na)

La Chiesa di San Michele ad Anacapri (Na)

La Chiesa di San Michele ad Anacapri domina Piazza San Nicola nel cuore del centro cittadino. Fu costruita tra il 1698 e il 1719 per volontà di Madre Serafina di Dio. La storia del monumento inizia con una promessa che la religiosa fa a San Michele Arcangelo affinché Vienna, baluardo della cristianità, venisse liberata dall’assedio dei Turchi infedeli: “Se Voi liberate Vienna, prometto di fondare ad Anacapri una chiesa e un monastero, a maggior gloria del Signore e a onor Vostro”. E così fu. L’esercito imperiale sconfisse gli ottomani e la suora caprese cominciò ad adoperarsi per trasformare quella preghiera in realtà. Il monumento sorge accanto al convento delle teresiane […]