Pasta e patate con asparagi selvatici, crema di caciocavallo di Castelfranco in Miscano e salvia

Pasta e patate con asparagi selvatici, crema di caciocavallo di Castelfranco in Miscano e salvia

Ingredienti per 4 persone: nr. 12 asparagi selvatici 400 gr di pasta all’uovo 250 gr di patata lessa 40 gr. di porri 100 gr. di pomodoro 120 gr di caciocavallo di Castelfranco in Miscano sale q.b. nr. 1 spicchio d’aglio origano q.b. pepe q.b. olio extravergine d’oliva q.b. Procedimento: Versare in una padella gli asparagi selvatici e rosolarli con olio extravergine d’oliva, porro, sale e pepe. Lasciarli raffreddare e successivamente versarli in un recipiente insieme alle patate, precedentemente lessate, e mescolare. Stendere la sfoglia di pasta e versare l’impasto di asparagi e patate, inumidire i bordi della stessa e richiudere con altra sfoglia fino a formare un raviolo. Sbollentare la […]

Chiesa e Convento di Santa Maria delle Grazie a Castelfranco in Miscano (BN)

Chiesa e Convento di Santa Maria delle Grazie a Castelfranco in Miscano (BN)

L’origine del borgo è legata ad un Castello posseduto da un franco, nel periodo angioino. L’identità di questo piccolo paese del beneventano è già espressa dal suo toponimo; l’origine franca della fondazione e la posizione geografica presso il fiume Miscano. … In origine fu feudo del Signore di Montefalcone, chiamato Rarifre, dalla cui famiglia passò poi ai Buisson. Nel 1496 Castelfranco fu luogo di convegno degli alleati aragonesi, sotto il comando dei famosi condottieri Giovanni Sforza, signore di Pesaro e Giovanni de Gonzaga, fratello del marchese di Mantova, per muovere contro i francesi di Carlo VIII che assediavano Circello. A pochi chilometri da Castelfranco è sito l’ex feudo di S. […]

Castelfranco in Miscano (Bn)

Castelfranco in Miscano (Bn)

Il nome deriva dall’essere stato un castello posseduto da un franco o francese sotto gli Angioini.L’aggiunta Miscano si riferisce all’ omonimo fiume. Il paese in origine fu un suffeudo della Signora di Montefalcone chiamata Rarifre, come un Franculli allora era signore di Montecalvo, ed un Polifranci, signore di Ginestra, fratelli di Rarifre. Da questi passò ai De Lecto ai Buisson ed ai Shabran, tutti francesi.Passò poi ai Mansella di Salerno, agli Sforza ai Guevara, ai Caracciolo, ai De Sangro ed ai Mirelli di Teora. Nel 1496, fu luogo di convegno deglli alleati Aragonesi sotto il comando dei condottieri: Giovanni Sforza signore di Pesaro e Giovanni da Gonzaga, fratello del marchese […]

NAPOLI – LA MOSTRA DEDICATA A RENZO ARBORE A PALAZZO REALE

NAPOLI – LA MOSTRA DEDICATA A RENZO ARBORE A PALAZZO REALE

Apertura speciale il 25 aprile (dalle ore 9 alle 14) di Palazzo Reale e della mostra “Neapolitan Memories and Songs by RENZO ARBORE and his tv shows and absolute inutilities” allestita nella Sala Dorica (ingresso piazza del Plebiscito). Un viaggio nell’allegria, nella musica e nei colori dello showman più amato della Tv, un itinerario che entusiasma il pubblico di tutte le età con un allestimento diviso nelle sezioni musica, televisione, cinema, radio, collezionismo, viaggi, amici, design, moda.  Non a caso ad accogliere i visitatori c’è la frase  “Lasciate ogni tristezza voi che entrate”.  Organizzata dalla Scabec, società campana beni culturali, su un progetto di Databenc, la mostra è realizzata della Regione Campania, in […]