Buonalbergo (Bn)

Buonalbergo (Bn)

Come attestato da alcuni ritrovamenti archeologici, la zona di Buonalbergo è stata fin dall’antichità oggetto di insediamenti sparsi tra il fiume Miscano e le montagne ad esso prospicienti. In particolare si ricorda Cluvia, menzionata da Tito Livio, cittadella sannita nei pressi del tratturo. Fu a lungo contesa dai Romani, che, in seguito, vi fecero passare la via Traiana, di cui oggi rimangono i resti di tre ponti. Con la crisi dell’impero romano, gli abitanti dei vari insediamenti si concentrarono presso il castello di Montegiove sul monte Chiodo, andato poi distrutto nel 1122, e in un castello a guardia della via Traiana e del tratturo d’origine longobarda, posto su un picco […]

FAVE CON CIPOLLE E PANCETTA

FAVE CON CIPOLLE E PANCETTA

  E’ un piatto davvero molto semplice e buono, basta seguire qualche piccolo accorgimento. Le dosi sono indicative perchè non ho mai pesato gli ingredienti: 1 kg di fave già pulite ( io uso quelle dell ‘orto di mia nonna) 3 cipolle fresche pancetta dolce tagliata a striscioline sottili 2 o tre peperoni secchi ( facoltativi) olio extra verdine di oliva sale Procedimento: in una padella versare l’olio e rosolare a fiamma bassa le cipolle affettate sottilmente e i peperoni spezzettati fecendo attenzione a non bruciare il tutto, aggiungere la pancetta e , successivamente, le fave regolare di sale e cuocere fino a quando queste non risultano morbide. Una cosa […]

Chiusano di San Domenico (Av)

Chiusano di San Domenico (Av)

In una valle verdeggiante alle falde occidentali dell’imponente Monte Tuoro (1.422 metri), le cui acque si riuniscono nel torrente Vallone Grande che confluisce nel fiume Sabato, Chiusano di San Domenico, prossima alla Conca Avellinese, è un piccolo paese irpino che, in origine arroccato attorno ai ruderi del castello, ha visto notevolmente svilupparsi la parte nuova del paese, molto più a valle. Le campagne, coltivate a cereali, vigneti, uliveti e castagneti, ben si inseriscono nel piacevole contesto naturalistico e paesaggistico al confine tra la media Valle del Sabato e l’alta Valle del Calore. Dati essenziali: a 680 metri s.l.m. ed a 12 chilometri da Avellino, Chiusano di San Domenico ospita poco […]

L’eremo di Santa Maria della Valle a Chiusano di San Domenico (Av)

L’eremo di Santa Maria della Valle a Chiusano di San Domenico (Av)

L’eremo di Santa Maria della Valle è sicuramente una delle testimonianze più antiche ed importanti del monachesimo “giglielmino” in Irpinia. Esso infatti fu probabilmente eretta dai frati discepoli di San Guglielmo intorno al 1126. Molti riconduco questa chiesa a S. Maria del Castello ricordata nella storia di Montevergine per i pregevoli affreschi attribuiti alla scuola di Cassino. Dal 1228 fino al 1533 fu sotto la potestà dei monaci di Montevergine, di seguito fu trasformato in cimitero, da qui il nome Cimitero vecchio come è conosciuto dai chiusanesi. Attualmente la Chiesa è in ristrutturazione, al suo interno ancora permane un affresco di notevole interesse artistico raffigurante la Madonna delle Grazie.