Castello Aragonese o di Ruggiero II

Castello Aragonese o di Ruggiero II

«Il Castello di Ruggiero II sorse nei pressi della chiesa di Santa Maria a Piazza, nell’area del Patibulum, al limite settentrionale della terza cerchia di mura. Venne costruito di forma quadrata, con le torri merlate agli angoli, e orientato, secondo un’antica ripartizione, sui quattro angoli del mondo: zona àntica, pòstica, dell’occàso, dell’ovest. Si ergeva su quattro livelli ed un sottopiano, le carceri e i magazzini. Il primo piano terminava col terrazzo mentre la zona centrale, il castello vero e proprio, comprendeva altri due livelli. Il terzo nelle torri est ed ovest aveva scale nella muratura: quando veniva espugnata una torre l’altra, essendo isolata, era ancora salda. La tipologia segue schemi […]

Fresine con Fagioli della Regina di San Lupo

Fresine con Fagioli della Regina di San Lupo

Ingredienti per 10 persone Per i fagioli • 500 g di Fagioli della Regina di San Lupo • 2 coste di sedano • 1 cipollotto • 2 spicchi di aglio (senza anima, che saranno tolti dopo la rosolatura) • Timo • Alloro • 3 lt di brodo vegetale (4 carote, 5 coste di sedano, 1 mz di basilico, 1 mz di prezzemolo, 3 cipollotti) • 1 piede di maiale Mettere a bagno i fagioli la sera prima. Il giorno successivo togliere i fagioli dall’acqua e preparare le verdure a brunoise. Quindi passare alla cottura dei fagioli facendo rosolare le verdure insieme al piede del maiale, aggiungere i fagioli e versare […]

San Lupo,(Bn)

San Lupo,(Bn)

Il territorio dell’ attuale Comune di San Lupo fu abitato fin dalla preistoria. La nascita del primo nucleo abitato risale al periodo tra il X e il XI secolo d.c. ad opera dei monaci benedettini che fondarono in queste terre una dipendenza del monastero di “San Lupo e Zosimo che era in Benevento”. Tale struttura sorgeva nell’area detta Cortesanta, ai piedi di un torrione difensivo, sul quale fu poi costruita l’attuale Chiesa Madre di “San Giovanni Battista”. Intorno ad essa si andò formando il primo nucleo del paese. Il terremoto del 1456 arrecò gravi danni, ed indusse parte della popolazione a trasferirsi a monte, dove oggi è l’attuale abitato. Nel […]