Scavi di Oplontis a Torre Annunziata (Na)

Scavi di Oplontis a Torre Annunziata (Na)

La città di Torre annunziata contiene al suo interno gli scavi di Oplontis. In realtà si tratterebbe più probabilmente di un’area periferica di Pompei, tipo una nostra contrada, piuttosto che una tessuto urbano vero e proprio. Questi scavi sono composti da due ville di cui visitabile, al momento, è solo quella di Poppea.scavi di oplontis – affresco La villa di Poppea Sabina, seconda moglie di Nerone, è inserita nell’elenco dell’UNESCO relativo al patrimonio dell’umanità ed in effetti si tratta di una monumentale residenza, molto ampia al punto da contenere addirittura un piccolo complesso termale e ricca di affreschi che creano giochi prospettici con finti elementi architettonici quali porte o colonne […]

Torre Annunziata (Na)

Torre Annunziata (Na)

Plinio il Giovane la definì “pagus suburbanus Pompei” poiché era un sobborgo di Pompei ed era chiamata dai romani Oplontis. Residenza estiva dei patrizi dell’epoca questa fiorente cittadina era scelta soprattutto per i suoi impianti termali. L’eruzione del Vesuvio del 79 d. C. spazzò via Stabia, Ercolano, Pompei e anche Oplontis, alcuni dei siti più fiorenti della Campania Felix. Come conseguenza del cataclisma questo centro fu ricoperto da fango, cenere e lapilli. L’eruzione ha però permesso, in particolare a partire del 1964, di ritrovare diverse testimonianze abitative di epoca romana. Tra le scoperte più importanti la Villa di Poppea, la Villa di Lucio Crasso Tertius e la Villa di Caio […]

La zizzona di Battipaglia

La zizzona di Battipaglia

Fase 1: la preparazione del latte Dopo la raccolta, che avviene a partire dalle 3 del mattino presso gli allevamenti bufalini, il latte di bufala viene portato al Caseificio e viene scaricato nei tini di lavorazione (grosse vasche dalla forma circolare), dove viene aggiunto il siero innesto, cioè il siero di latte di bufala derivante dalla lavorazione del latte di bufala del giorno precedente. A questo punto il latte di bufala viene riscaldato fino ad una temperatura che varia tra i 35 e i 40 gradi, a seconda della stagione e del grado di umidità nell’aria. Fase 2: la cagliatura Quando il latte di bufala ha raggiunto la giusta temperatura, […]

Castelluccio,Battipaglia (Sa)

Castelluccio,Battipaglia (Sa)

LA STORIA Incerta la data di realizzazione, la Castelluccia fu ceduta alla Chiesa Arcivescovile di Salerno allinizio del XII secolo da una famiglia locale denominata Battipaglia. Nel XIII secolo il castello diventa teatro di sanguinose battaglie tra lesercito di Enrico IV di Svevia e quello di Federico II di Svevia. Dopo la morte di quest’ultimo, la Castelluccia viene concessa ai Frati dell’Ordine Teutonico con lautorizzazione di Papa Innocenzo III. Nel 1251 l’Arcivescovo di Salerno ottiene il riconoscimento dei tributi da parte degli abitanti dell’area connessa al castello di Battipaglia, in qualità di vassalli della Chiesa. Nel maggio dello stesso anno il giudice di Montecorvino, Matteo De Simone, prende possesso delle’dificio […]