Cianfotta

Cianfotta

Ingredienti per 4 persone 2 melanzane 2 peperoni 2 zucchine 2 cipolle 1 spicchio d’aglio basilico origano capperi 250  gr di pomodori rossi olio evo q.b. Preparazione Lavare le verdure e tagliare le melanzane e le zucchine a rondelle, i peperoni a listarelle. In una ampia padella far appassire le cipolle affettate sottilmente con l’olio, quindi unire le melanzane e le zucchine, farle saltare a fuoco vivace per 5 minuti poi aggiungere i peperoni, i pomodori spezzettati, i capperi, il basilico, l’origano e uno spicchio d’aglio schiacciato che poi toglierete, salate, pepate,coprite con un coperchio e cuocere per circa 40 minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto e […]

Piccola passeggiata per il “Triggio”-Benevento

Piccola passeggiata per il “Triggio”-Benevento

Il Triggio è un quartiere di Benevento di epoca medioevale e deriva dal latino trivium, che significa “incrocio di strade”. L’accesso al borgo è Port’Arsa chiamata anche Porta delle Calcare perché era il luogo dove veniva fatta cuocere la calce. Sola porta che resta della città decorata in marmo bianco e incastrata tra severe mura longobarde.Era l’unica che,passando per il Ponte Leproso,conduceva all’antica Via Appia. Superata la Porta d’ingresso al borgo ci incamminiamo per via San Filippo Neri dove troviamo la chiesa-Colleggiata di San Filippo Neri(già dei Ministri degli Infermi) La chiesa fu costruita da Filippo Raguzzini per volere devozionale di papa Benedetto XIII. Ha una architettura originale a pianta […]

Castello di Calitri

Castello di Calitri

Il Castello di Calitri fu assegnato da Carlo d’Angiò al barone di Fleury nel 1276. Appartenne ai Del Balzo e, nel 1304, venne acquistato dai Gesualdo, che ne detennero il possesso per oltre tre secoli, ampliandoolo con consistenti e ripetuti interventi di ristrutturazione. Rimase proprietà di questa famiglia fino al 1629, anno della morte dell’ultima discendente Isabella. I Gesualdo dimorarono sempre nel castello che in quel periodo fu ampliato e trasformato in sontuosa residenza. Nel XVII secolo passò ai Ludovisi che nel 1676 lo vendettero, insieme ai feudi di Calitri, Castiglione e S. Maria in Elce, alla famiglia Mirelli, rimastane proprietaria fino al 1806. Nella sequenza dei terremoti verificatisi tra […]

Calitri

Calitri

La presenza di nuclei sparsi è documentata nel territorio di Calitri dalla protostoria all’età del ferro. I recenti importantissimi ritrovamenti di sepolture in località Convento, attinenti alla cultura di “Oliveto-Cairano” – una facies particolare e omogenea della Fossakultur campana, attestata nel vasto territorio che si snoda tra le valli dell’Ofanto e del Sele – sono destinati a far rivedere alcune consolidate quanto infondate versioni sulla storia antica di questo paese che, è certo, diventa un vero e proprio insediamento urbano solo a partire dal XIII secolo. L’esistenza del castello è documentata proprio nel XIII secolo: appartenente al demanio imperiale, fu sottoposto ad interventi di riparazione e adeguamento delle strutture difensive […]