Il Rione Sanità,Napoli

Il Rione Sanità,Napoli

Il rione Sanità , con tutte le sue ricchezze storico/artistiche, potrebbe essere uno dei luoghi più ricchi del mondo. Esempi: Il Cimitero delle Fontanelle; gli Ipogei alla via Cristallini, i palazzi del Sanfelice e altri, le cavita greco romana, le catacombe di san Gaudioso e san Severo, Chiese, Basiliche, via Vergini a doppia Y, Totò, Maddalena Cerasuolo, Chiurazzi, etc. Il rione Sanità ha una storia millenaria che si racconta solo assaporando, con prudenza, le sue strade. L’ingresso è quello nel largo Vergini, che si biforca a doppia Y con due palazzi che danno la punta. Su per il corso, il gigantesco mercato della frutta. Impressionante è il Palazzo dello spagnolo, […]

Basilica di Santa Maria della Sanità, nota anche con il nome di San Vincenzo

Basilica di Santa Maria della Sanità, nota anche con il nome di San Vincenzo

A Napoli, la Basilica di Santa Maria della Sanità, nota anche con il nome di San Vincenzo ( Ferrer ) popolarmente detto “o monacone”, è legato alla figura del domenicano Fra’ Nuvolo che diede forma a uno dei principali esempi del barocco napoletano. La Basilica, eretta sul sito delle catacombe di San Gaudioso nel popolare rione Sanità, è nata come segno di devozione dei fedeli napoletani alla Madonna, in seguito al ritrovamento della più antica raffigurazione della Vergine a Napoli risalente al V-VI secolo d. C. L’immagine, proveniente dalla cripta, è affissa sulla parete destra della prima cappella della chiesa dedicata a san Nicola. Esternamente colpisce la cupola rivestita di […]

Palazzo De Vargas a Vatolla

Palazzo De Vargas a Vatolla

L’abitato si sviluppa sulla dorsale di una collina in dolce declivio verso ovest; le abitazioni, addossate le une alle altre, sono dislocate sulla via principale dalla quale, a gran parte di esse, si accede tramite gradinate, che creano un armonioso disegno; conclude il tutto la fabbrica imponente del convento francescano. Il nome, nelle varianti ‘Vatolla’ e ‘Batolla’, deriva da batus, rovo, pruno, quindi ‘luogo di rovi’. Di Vatolla abbiamo la prima notizia nel 994, in un ‘diploma’ con il quale i principi di Salerno donavano ad Andrea, abate del cenobio italo-greco di S. Magno case, celle, codici, animali, ecc. costituenti i beni del predetto monastero. Nel documento Vatolla viene definita […]

Perdifumo-Vatolla

Perdifumo-Vatolla

Situato a pochi km dal più noto borgo di Castellabate, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Perdifumo è un borgo dalla storia secolare. L’area su cui sorge oggi il Comune di Perdifumo è, infatti, stata frequentata sin dall’antichità, come dimostrano i ritrovamenti di un’installazione fortificata in blocchi dalla tecnica isodomica greca del IV sec. a.C. e di un piccolo centro rurale di età ellenistica nei pressi del Rio dell’Arena, oltre a frammenti di sarcofago di età romana imperiale. Le prime notizie vere e proprie sul centro abitato di Perdifumo risalgono però al 1083, anno a cui si fa risalire il trasferimento della popolazione locale del […]