Mostra Macerata Campania Città che Suona

Mostra Macerata Campania Città che Suona

Nell’ambito della antica Festa di Sant’Antuono a Macerata Campania si svolgerà la Mostra “Macerata Campania Città che Suona”. Patrimonio Culturale Immateriale di Macerata Campania, la Festa di Sant’Antuono dal XIII secolo emoziona tutti con le magiche atmosfere popolari a ritmo di falci, botti e tini, innaffiata dal buon vino locale e dalla degustazione della past’e’llessa. La manifestazione aprirà ufficialmente i battenti Venerdì 12 Gennaio con l’apertura della Mostra, arricchita quest’anno dai “laboratori popolari” per i ragazzi e dalla partecipazione di numerose associazioni attive in rete con l’Associazione di Sant’Antuono & le Battuglie di Pastellessa e da tanto altro 🙂 🙂 Vi aspettiamo! La Festa di Sant’Antuono è parte del progetto […]

Agnello del Matese al Forno

Agnello del Matese al Forno

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di agnello del Matese ¼ lt di vino bianco secco ½ costa di sedano ½ carota olio d’oliva extra vergine e sale q.b. rosmarino, cipolla e salvia q.b. Preparazione: Marinare la carne di agnello tagliata a pezzi non troppo piccoli nel vino con gli odori per circa un’ora. Mettere la carne in una teglia capiente e oleata, quindi cospargerla del liquido della marinatura. Cuocere in forno a 200° per circa un’ora. L’agnello sarà pronto quando la carne avrà assunto un colorito bruno all’esterno e rosato all’interno. Servire con patate saporite al forno e insalata verde.

S. Benedetto, chiesa palatina,Teano

S. Benedetto, chiesa palatina,Teano

Prima di parlare della chiesa vera e propria di S. Benedetto, sita nell’omonimo vicoletto, ad occidente, nella città di Teano dobbiamo supporre che un primo nucleo benedettino fosse già attivo nel territorio teanese, in età tardo-antica, per volere di Simplicio, terzo abate di Montecassino (560-576). Secondo il cronista Erchemperto, in quel periodo si eresse una chiesa (forse ubicata là dove, in località Trinità, vi era una casa colonica denominata S. Scolastica) o meglio una cella che fu distrutta dai longobardi nel 593 allorquando Arechi I attaccò la città bassa di Teano.Tenendo conto che nel 555, sotto Domnino, a Teano venne soppressa la cattedra episcopale, si può facilmente credere come intorno […]

Teano

Teano

Il territorio era stato frequentato in epoca protostorica e la città venne fondata nel IV secolo a.C. come capitale dal popolo italico dei Sidicini, facente parte degli Osci[3]: a quest’epoca sono attribuiti i resti tuttora esistenti delle mura pre-romane. La città era situata in posizione strategica sulla via Latina (odierna Via Casilina), tra Suessa e Cales.[ Nel 340 a.C. i Sidicini furono alleati con i Latini e i Campani contro Roma, nella guerra latina. Si oppose agli attacchi dei Sanniti prima e dei Romani dopo. Con la conquista romana, Teano divenne quindi municipio romano (Teanum Sidicinum) con propria monetazione. Ottenne lo stato di colonia sotto Augusto. Secondo Strabone era in […]