Panzarotti sanniti

Panzarotti sanniti

-Ingredienti: 150 grammi di sugna 400 g di farina 2 uova 150 g di salame 150 g di parmigiano 200 g di caciotta sale q.b. pepe q.b. un ciuffo di prezzemolo -Procedimento: Su di un piano da lavoro, preparare l’impasto dei panzarotti utilizzando la farina, il sale e la sugna. Lavorare energicamente gli ingredienti, fino ad ottenere un panetto liscio e sodo. Far riposare il panetto per circa 30 minuti. Intanto, tritare il salame, tagliare a piccoli pezzi la caciotta ed impastare in una terrina fonda, con le due uova intere, il parmigiano, il pepe e il prezzemolo tritato in precedenza con lo stesso procedimento del salame. Impastare tutti gli […]

Cautano

Cautano

Comune montano d’origine medievale, tradizionalmente dedito all’estrazione e alla lavorazione del marmo, cui si affiancano attività rurali e alcune imprese artigianali. Ben più della metà dei cautanesi, con un indice di vecchiaia inferiore alla media, risiede nel capoluogo comunale, disposto su entrambe le rive del torrente Cerreto; il resto della comunità si distribuisce in numerose case sparse sui fondi e nel minuscolo aggregato urbano di Sala. Il territorio comunale è caratterizzato da una morfologia molto varia a causa della sensibile oscillazione dei valori altimetrici, compresi tra i 160 metri del fondovalle fluviale e i 1.325 metri della vetta del monte Camposauro. Dai belvedere dell’agro comunale si gode di uno spettacolo […]

Castello Longobardo-Montella

Castello Longobardo-Montella

Il Castello di Montella, anche detto Castel del Monte, è uno dei manieri che fa parte delle oltre 70 rocche, fortezze e i castelli di epoca longobarda, normanna o risalenti ad altri periodi presenti sul territorio avellinese. Castel del Monte prende il nome dal rilievo su cui sorge e da cui domina l’abitato sottostante. Il castello fu edificato dai Longobardi sui resti di un precedente fortilizio romano ed è menzionato per la prima volta in un documento risalente al 762 d.C., come proprietà del duca di Benevento Arechi II. Per tutto il periodo normanno-svevo, durante il quale fu anche cinto da mura, il castello appartenne alla potente famiglia d’Aquino. Durante il periodo […]

Crostata di castagne di Montella

Crostata di castagne di Montella

Preparare una pasta frolla con 125 g di fecola di patate; 225 g di farina; 100 g di zucchero; 1/2 bicchiere di olio; 3 uova; un pizzico di sale e una bustina di lievito. A parte macerare 150 g di uvetta in 1/2 bicchiere di rum; sbucciare 600 g di castagne e cuocerle in due bicchieri di latte e un pizzico di sale. A cottura ultimata, passarle al setaccio, aggiungere 150 g di zucchero, 2 uova, un pizzico di cannella e l’uvetta con il liquore, amalgamando bene. Ricoprire con la pasta il fondo e i bordi di una teglia imburrata e infarinala. Versare il ripieno sulla pasta e guarnire con […]