Riardo (Ce)

Riardo (Ce)

L’abbinamento acqua/vita è concetto tanto ovvio quanto veritiero. A Riardo ci sono le notissime sorgenti della Ferrarelle per cui, anche se mancano prove specifiche, si può ben ipotizzare che in queste terre ci siano stati insediamenti umani fin dalla preistoria. Allo stato, le più antiche testimonianze sono costituite da corredi funebri rinvenuti nella necropoli del Palazzone; alcuni kanterosche ornavano latomba della persona di maggior rilievo della tribù sono stati datati al V/VI secolo a.C.. Nei vari vicus che componevano l’odierna Riardo, sono state rinvenute monete, oggetti di terracotta, cippi funerari, colonne di granito, opere di canalizzazioni e vasche per la conserva d’acqua tutte risalenti al periodo repubblicano/imperiale dell’antica Roma. Sebbene […]

La Chiesa di Sant’Andrea Apostolo,Cautano(Bn)

La Chiesa di Sant’Andrea Apostolo,Cautano(Bn)

La Chiesa di Sant’Andrea Apostolo, di origine settecentesca, è stata, al suo interno, più volte ristrutturata e abbellita con nuovi elementi decorativi nel corso degli anni. Attualmente si presenta a navata unica con otto cappelle sui due lati, un soffitto a cassettoni e un pregevole altare maggiore. Esternamente si impone con la sua ampia facciata, che ha due nicchie poste una a destra e una a sinistra, rispettivamente dedicate alla Vergine delle Grazie e a Sant’Andrea, e il semplice portale in pietra scolpita.

Panzarotti sanniti

Panzarotti sanniti

-Ingredienti: 150 grammi di sugna 400 g di farina 2 uova 150 g di salame 150 g di parmigiano 200 g di caciotta sale q.b. pepe q.b. un ciuffo di prezzemolo -Procedimento: Su di un piano da lavoro, preparare l’impasto dei panzarotti utilizzando la farina, il sale e la sugna. Lavorare energicamente gli ingredienti, fino ad ottenere un panetto liscio e sodo. Far riposare il panetto per circa 30 minuti. Intanto, tritare il salame, tagliare a piccoli pezzi la caciotta ed impastare in una terrina fonda, con le due uova intere, il parmigiano, il pepe e il prezzemolo tritato in precedenza con lo stesso procedimento del salame. Impastare tutti gli […]

Cautano

Cautano

Comune montano d’origine medievale, tradizionalmente dedito all’estrazione e alla lavorazione del marmo, cui si affiancano attività rurali e alcune imprese artigianali. Ben più della metà dei cautanesi, con un indice di vecchiaia inferiore alla media, risiede nel capoluogo comunale, disposto su entrambe le rive del torrente Cerreto; il resto della comunità si distribuisce in numerose case sparse sui fondi e nel minuscolo aggregato urbano di Sala. Il territorio comunale è caratterizzato da una morfologia molto varia a causa della sensibile oscillazione dei valori altimetrici, compresi tra i 160 metri del fondovalle fluviale e i 1.325 metri della vetta del monte Camposauro. Dai belvedere dell’agro comunale si gode di uno spettacolo […]