Taralli di San Lorenzello (Bn)

Taralli di San Lorenzello (Bn)

La ricetta Ingredienti: 800 gr. di farina 00, 75 gr. di lievito di birra, olio extravergine d’oliva locale (quanto basta), semi di finocchio, sale e pepe A San Lorenzello troviamo ancora qualche biscottificio artigianale che prepara questo prodotto tipico come lo si faceva una volta e lo si faceva cosi’: il grano usato deve essere tenero per assorbire bene l’acqua, il lievito deve essere ricavato dalla pasta madre, l’acqua la si utilizza tiepida tra i 20 ed i 30 gradi e prima di versarla viene salata col il sale che serve per insaporire l’impasto. L’olio “deve”essere solo quello prodotto nelle zone limitrofe, darà all’impasto la sua tipica friabilità ed infine […]

San Lorenzello

San Lorenzello

Un piccolo borgo di grandi eccellenze. A cominciare dall’antica arte ceramica. Un primato condiviso nei secoli con Cerreto Sannita. Tipici laurentini sono i piatti da pompa, i vasi da farmacia, le brocche lobate, le acquasantiere e le “riggiole” (mattonelle) con decoro a rosa dei venti o a festone. Una vita placida ai piedi del Monte Erbano, chiamato così perché ricco di erbe officinali e aromatiche. Colline di ulivi che danno il “Samnium Telesino” DOP che è l’ingrediente gustoso dei taralli intrecciati al finocchietto (m’scott). Rimasta quasi indenne a seguito di numerosi terremoti avvenuti nei secoli scorsi, San Lorenzello conserva buona parte dell’impianto urbanistico medievale, ma anche monumenti barocchi e rococò, […]

Chiesa della Congregazione della Sanità a San Lorenzello (Bn)

Chiesa della Congregazione della Sanità a San Lorenzello (Bn)

Venne eretta agli inizi del XVII secolo per volere di Fra Ruffino da Napoli, cappuccino predicatore, che fu anche l’autore della Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli in Cerreto Sannita. Nel 1628 venne ultimato il cantiere ma a seguito delle distruzioni portate dal terremoto del 5 giugno 1688 l’edificio venne ricostruito per essere più volte ampliato nel 1730, negli anni 1739-42 (quando furono realizzati campanile e cupola) e nel 1768. Alla chiesa è annessa una confraternita di laici (“Congrega”) le cui regole furono approvate da Ferdinando IV il 3 marzo 1777. La sua amministrazione era divisa fra officiali maggiori (Priore, I e II assistente) ed officiali minori (maestri dei novizi, […]

Chiesa Santa Maria delle Grazie Capriati a Volturno

Chiesa Santa Maria delle Grazie Capriati a Volturno

Risalente ai principi del XVIII secolo la Chiesa di Santa Maria delle Grazie fu vicino alla Porta bassa, al posto dell’antica chiesa ubicata nella corte del castello dove ancora oggi se ne può vedere il portale d’ingresso. La chiesa, a navata unica con quattro cappelloni di sfondo per la fretta della costruzione e la caratteristica del sito, già nel 1730 necessitava di restauri. Assai propizia fu una visita occasionale di Carlo III di Borbone che, avendo constatato il degrado in cui si trovava la chiesa, e, esaudendo la preghiera dei cittadini, decise di restaurarla a sue spese: la navata fu allargata con l’abolizione dei 4 cappelloni laterali e furono fatte […]