Macellum o Tempio di Serapide

Macellum o Tempio di Serapide

Per il duplice interesse che esso ha, archeologico e scientifico, è il monumento più singolare di tutta la regione flegrea, ed uno dei più noti di tutto il mondo antico. Invaso e sommerso dalle acque termominerali che scaturiscono dal sottosuolo in prossimità del litorale (già utilizzate in epoca medievale a fini terapeutici, chiamate Balneum Cantarellus’), esso ha rappresentato per alcuni secoli l’indice metrico più prezioso e preciso che si aveva a disposizione per misurare il fenomeno del bradisismo. Tre delle quattro grandi colonne di marmo cipollino che ancora fronteggiano, diritte sulle loro basi, la sala absidata al centro della parete di fondo, servivano come strumento di misurazione del fenomeno; infatti […]

Pozzuoli

Pozzuoli

Situata sull’omonimo golfo, Pozzuoli si trova in un’area vulcanica, i Campi Flegrei (cioè campi ardenti), che comprende un vulcano ancora in attività, la Solfatara. Fenomeno geosismico tipico di questa città e dell’intera area dei Campi Flegrei è il bradisismo, ossia il sollevamento e l’abbassamento della crosta terrestre a seguito dell’aumento della pressione sotterranea. Il rapido innalzamento del livello del mare coinvolse negli anni ottanta il porto, che fu riposizionato circa 50 metri più avanti rispetto alla collocazione precedente. STORIA Pozzuoli era in origine uno scalo commerciale cumano, la città vera e propria fu fondata nel 528 a.C. da un gruppo di esuli sami, con il nome di Dicearchia (cioè giusto […]

Pasta e fagioli con le cozze

Pasta e fagioli con le cozze

Ricetta: Ingredienti 300 g di fagioli cannellini 350 g di pasta Kg 1.5 di cozze fresche 200 g di pomodorini Prezzemolo Peperoncino Aglio Olio Pepe qb Sale qb Preparazione: Fate cuocere i fagioli, che avrete tenuto a bagno tutta la notte, in una pentola con l’acqua. Cuocete i fagioli per un’ora circa. Spazzolare le cozze con una retina, e sciacquate per bene sotto l’acqua corrente. Mettete le cozze in una padella, coprite con un coperchio e fatale cuocere per 5/10 minuti. Filtrate l’acqua delle cozze e mettetela da parte, sgusciate i frutti di mare (conservandone qualcuno per decorare i piatti) e mettete in una ciotolina. In un’ampia casseruola fate soffriggere […]

Parco archeologico – Roscigno Vecchia

Parco archeologico – Roscigno Vecchia

Risale agli anni ’20 il primo recupero di materiale antico; nel corso di lavori agricoli furono raccolti numerosi gioielli di ambra intagliata, pertinenti a ricchi corredi funerari andati distrutti; databili tra VI e V sec. a.C. documentano la presenza di una comunità indigena articolata e fiorente. Tuttavia il ritrovamento che pose Roscigno alla ribalta archeologica avvenne, sempre per caso, nel 1938; proprio sul pianoro del monte Pruno venne scavata una sepoltura definita immediatamente “principesca” Il defunto, disposto supino, aveva gli oggetti del corredo disposti lungo i fianchi ed ai piedi; la ricchezza ed il rango sociale erano enfatizzati dagli splendidi materiali di bronzo tra cui un candelabro di produzione etrusca; […]