Nastrini e radicchio

Nastrini e radicchio

Ingredienti: dose per 4 persone nastrini g 250 – radicchio verde tagliato fine g 100 – uno scalogno – una piccola provola affumicata – burro – vino bianco secco – sale. Sciogliere una grossa noce di burro in una pentolina, aggiungere lo scalogno tagliato a julienne. Quando sarà imbiondito unire il radicchio e lasciar morire a fuoco basso, poi versare un dito di vino bianco, salare e far cuocere adagio, senza asciugare troppo. Tagliare la provola a dadini. Lessare la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolarla e trasferirla nella padella con il radicchio, bagnarla eventualmente con un mestolino della sua acqua di cottura e aggiungere in ultimo la provola. […]

Albert Einstein

Albert Einstein

Albert Einstein: Lui e la scienza sono un tutt’uno, tant’è che definire qualcuno “Einstein”, vuol dire attribuirgli il massimo grado di intelligenza nello studio scientifico. Nato ad Ulm, in Germania, e morto a Princeton nell’aprile 1955, fin da piccolo mostrò un carattere riservato e a causa della dislessia imparò a parlare molto tardi. L’amore che nutriva per la scienza lo rendeva insofferente alle rigide regole scolastiche, con inevitabili conseguenze sul suo rendimento come studente. Laureatosi al Politecnico di Zurigo, nel 1900 iniziò a lavorare all’Ufficio Brevetti di Berna, dedicando comunque molto tempo allo studio della fisica, i cui frutti raccolse in tre memorie pubblicate nel 1905. Una di queste espose […]

Parmigiana

Parmigiana

La parmigiana di melanzane è un piatto che va mangiato freddo. Preparazione: tagliare la melanzane a fette e pressarla fino a che non esce tutta l’acqua.Impanarle e friggerle in abbondante olio bollente. Le fette devono essere asciutte e croccanti come biscotti. Si stendono nel ruoto coprendolo con un primo strato di salsa di pomodoro. Aggiungere formaggio fresco di vacca meno liquido della mozzarella;un secondo strato di melanzane,salsa in abbondanza e poi scamorza.Infine un terzo strato di melanzane pomodoro e scamorza.Il tutto in forno.La parmigiana si mangia fredda,riposata, addolcita di formaggio fresco e intrisa di pomodoro.

Piemonte doc Bonarda frizzante

Piemonte doc Bonarda frizzante

Uva: Bonarda dall’85 al 100% (altri vitigni a bacca rossa, raccomandati o autorizzati per le singole province di appartenenza fino ad un massimo del 15%) Colore: rosso rubino intenso Odore: intenso, gradevole Sapore: asciutto, o abboccato o amabile, leggermente tannico, fresco Tenore d’alcool: 11% Acidità totale: 4,5‰ Consiglio: predilige gli antipasti caldi e le zuppe oppure le paste ripiene come agnolotti, cappelletti e tortellini. Modalità di servizio: Appena stappato in calici non molto ampi ad una temperatura di 18-20°C Località: 118 comuni in provincia di Asti, 142 comuni in provincia di Alessandria e 93 comuni in provincia di Cuneo