Vitigno coda di volpe

Vitigno coda di volpe

Il vitigno Coda di Volpe è un’antica varietà campana a bacca bianca, della quale esistono precisi riferimenti storici fin dall’epoca dell’antica Roma. Già Plinio il Vecchio aveva fatto menzione nel suo “Naturalis Historia” ad un vitigno “Cauda Vulpium” adatto all’allevamento a pergola. Il suo nome deriva dalla forma caratteristica del grappolo che ricorda appunto la coda della volpe. E’ coltivato a Napoli ai piedi del Vesuvio, e nel Beneventano, sia nella zona del Sannio che del Taburno. Fino a qualche anno fa era considerato un vitigno minore e veniva utilizzato più che altro in uvaggio con altre varietà della zona. Vinificato in purezza e grazie all’impegno dei viticoltori Campani ha […]

Montefusco

Montefusco

Il borgo ha una sua storia a partire dall’origine longobarda, dall’essere stata capoluogo della provincia di Avellino dal XVI secolo fino al 1806. Montefusco lega la sua storia al castello, sorto su una originaria fortezza longobarda ed ampliato sotto gli svevi ed angioini, palazzo del tribunale con gli aragonesi e carcere borbonico fino al XIV secolo, oggi monumento Nazionale. La durezza estrema delle condizioni dei detenuti resero l’ergastolo montefuscano tristemente famoso, tanto da meritargli il soprannome di Spielberg dell’Irpinia. Nei sotterranei scavati nella roccia sono visitabili le antiche celle. E’ sede del Museo Lo Spielberg del Risorgimento Meridionale. Un luogo suggestivo da non perdere. Nel centro antico si entrava dalla […]

Vitigno Casavecchia(Caserta)

Vitigno Casavecchia(Caserta)

Il vitigno Casavecchia ha origini poco conosciute. Sicuramente è un autoctono campano, diffuso soprattutto in provincia di Caserta. Una leggenda tramandata tra i contadini ne fa risalire la scoperta in un vecchio rudere noto come  “’a casa vecchia”. Lì fu rinvenuto agli inizi del ‘900 un vecchio ceppo sopravvissuto alle epidemie di oidio e fillossera dell’800, capostipite quindi dell’odierno vitigno Casavecchia. Essendo poco produttivo, spinge naturalmente verso prodotti di alta qualità. Da’ un vino vigoroso, complesso e predisposto all’invecchiamento, soprattutto se affinato in legno.

Quiche di fusilli e melanzane

Quiche di fusilli e melanzane

Ingredienti: dose per 6 persone Pasta base: farina g 250 – burro g 125 – sale. Farcia: fusilli g 300 – 2 melanzane – 2 teste d’aglio fresco – mezzo vasetto di yogurt – latte – un tuorlo – menta – sale – pepe. Base: impastare la farina bianca con il burro, 4 cucchiai di acqua ghiacciata e 1/2 cucchiaino di sale. Amalgamare bene e mettere in frigo a riposare per almeno un’ora, meglio due. Farcia: lavare le melanzane e metterle sulla fiamma del fuoco, intere come sono e tenervele rigirandole bene, finché la buccia non si sarà leggermente carbonizzata tutt’intorno. Solo allora toglierle dal fuoco, privarle della buccia ormai […]