La Torre Saracena di Barano d’Ischia (Na)

La Torre Saracena di Barano d’Ischia (Na)

La Torre Saracena di Barano d’Ischia si eleva dal banco tufaceo e si affaccia sulla bellissima Baia dei Maronti. E’ situata in località Testaccio, una frazione di Barano dal notevole fascino che riporta ai tempi passati. Lungo la strada voluta dal viceré Corafà, si susseguono case dimesse che hanno conservato il fascino antico delle cose genuine. Incantevole il vicolo sotto l’arco di tufo che un tempo portava ai campi. Costruita nel ‘400 con la funzione di avvistare gli invasori e fornire rifugio agli abitanti di Testaccio, dotata di cisterna e forno, al fine di resistere alla fame provocata dagli assedi saraceni, fu successivamente adibita a dimora del locale barone. Per […]

Centometriquadri Arte Contemporanea presenta Distanza di Cortesia – Personal Space

Centometriquadri Arte Contemporanea presenta Distanza di Cortesia – Personal Space

Venerdì 26 ottobre 2018, alle ore 19,00, presso la Galleria Centometriquadri Arte Contemporanea, sotto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee di Napoli, sarà inaugurata la mostra di Pierpaolo Lista ‘Distanza di cortesia – Personal Space’ a cura di Antonello Tolve. La mostra si terrà presso gli spazi della galleria, opportunamente rinnovati in vista del primo anno di attività. Il solo show dell’artista salernitano è un viaggio ludico attraversato da inquietudini ironiche e nostalgie per un mondo che invita ad una fruizione dell’opera libera e giocosa, una riflessione che accomuna segni semplici e materiali minimi in una pratica seriamente giocosa, che attraversa il tempo e lo sospende in […]

Il borgo Medievale di San Severino di Centola (Sa)

Il borgo Medievale di San Severino di Centola (Sa)

San Severino di Centola, nel basso Cilento, è un borgo medievale abbandonato situato sulla sommità di un colle costituito nella sua struttura da rocce calcareo-scistose, con la cima bipartita da una sella, la quale divide in due zone l’insediamento in cui si distinguono i ruderi del castello e della chiesa, dall’area in cui vi sono le abitazioni abbandonate dai cittadini. Il colle ha la parete nord-est che si erge a strapiombo dalla riva destra del fiume Mingardo (che solca la “Gola del Diavolo”), mentre dalla riva sinistra si erge il monte Bulgheria che ha preso il nome dai mercenari bulgari guidati dal duca Altzek che giunse in Italia con le […]

Cappella di San Biagio a Piedimonte Matese (Ce)

Cappella di San Biagio a Piedimonte Matese (Ce)

La costruzione della cappella di San Biagio, ubicata in Via Ercole D’Agnese, è da collocarsi tra la fine del ‘300 e gli inizi del ‘400. La piccola cappella patrizia fu eretta dalla famiglia “Iacobuttis” o “Iacobelli”, appartenente ad una corporazione di tessitori (panni di lana) e, secondo una consuetudine dell’epoca, affrescata ed ornata con Storie bibliche del Vecchio e Nuovo Testamento, tratte anche da Vangeli apocrifi, ed episodi riferibili alla vita di San Biagio, protettore, appunto, dei cardatori. Per comprendere appieno il contesto storico-culturale in cui l’edificio s’inserì, basta ricordare la positiva influenza di una donna, Sveva Sanseverino, signora delle terre di Piedimonte e promotrice di un rinnovamento sociale e […]