San Lorenzo Maggiore (Bn)

San Lorenzo Maggiore (Bn)

Sicuramente è tra i più caratteristici ed interessanti centri storici di questa parte di Sannio, che dai monti del Matese degrada verso la valle telesina. Discretamente conservato, nonostante l’inevitabile abbandono, racchiude segni inconfutabili di un illustre passato. Di difficile datazione la sua fondazione, ma certo è lo sviluppo del suo primo nucleo intorno ad un fortilizio longobardo chiamato “il Forte”, dove i profughi provenienti da Limata trovarono più sicuro rifugio. Denominato in molti documenti come Casale, per l’assenza di un vistoso castello, in altri invece, è identificato come Castrum, termine spesso usato a denominare fortezze erette in località dominanti. E proprio a sud del Toppo Belvedere si sviluppò il primo […]

Patroclo e Achille, regia di Gennaro Maresca al Nuovo teatro Sanità,Napoli

Patroclo e Achille, regia di Gennaro Maresca al Nuovo teatro Sanità,Napoli

19, 20, 21 OTTOBRE PATROCLO E ACHILLE di Fabio Casano con Achille – Giampiero De Concilio Patroclo – Alessandro Palladino costumi Alessandra Gaudioso scenografia a cura degli allievi di Professione Teatro disegno luci Alessandro Messina assistente alla regia Sonia Ricco aiuto regia Antonio Somma organizzazione generale Roberta De Pasquale regia Gennaro Maresca produzione B.E.A.T. Teatro Programmazione: venerdì 19 ottobre, ore 21.00 sabato 20 ottobre, ore 21.00 domenica 21 ottobre, ore 18.00 Costo del biglietto: 5 euro Info e prenotazioni: 3396666426 info@nuovoteatrosanita.it www.nuovoteatrosanita.i

Castello di Ruggiero II ad Aversa (Ce)

Castello di Ruggiero II ad Aversa (Ce)

Il Castello di Ruggiero II sorse nei pressi della chiesa di Santa Maria a Piazza, nell’area del Patibulum, al limite settentrionale della terza cerchia di mura. Venne costruito di forma quadrata, con le torri merlate agli angoli, e orientato, secondo un’antica ripartizione, sui quattro angoli del mondo: zona àntica, pòstica, dell’occàso, dell’ovest. Si ergeva su quattro livelli ed un sottopiano, le carceri e i magazzini. Il primo piano terminava col terrazzo mentre la zona centrale, il castello vero e proprio, comprendeva altri due livelli. Il terzo nelle torri est ed ovest aveva scale nella muratura: quando veniva espugnata una torre l’altra, essendo isolata, era ancora salda. La tipologia segue schemi […]

Palmenti di Monteverde (Estratto dello speciale sul Borgo di Monteverde del 15/10)

Palmenti di Monteverde (Estratto dello speciale sul Borgo di Monteverde del 15/10)

Utilizzati per pigiare l’uva e produrre il mosto da riporre in grandi vasche, i palmenti di Monteverde (Av) sono la testimonianza di una storia locale che sta lentamente riaffiorando. La coltura della vite a Monteverde è attestata in un documento di età longobardo – normanna (1059), in uno di età normanna (1177) ed in uno di età sveva (1233). Sia pure in attesa di precisa datazione, i palmenti rupestri di Monteverde (probabilmente più di una trentina) aprono senza dubbio nuovi scenari di ricerca archeologica in ambito rurale. Continua a leggere sul nostro speciale