Tortano del Matese

Tortano del Matese

INGREDIENTI PER LA PASTA: • 1 kg di farina • 50 g di lievito di birra • 200 g di strutto (oppure burro) • 1 cucchiaino di zucchero • 10 g di sale. PER IL RIPIENO: • 800 g di scamorza • 100 g di pecorino grattugiato • 100 g di salame • 100 g di mortadella in unica fetta • pepe PROCEDIMENTO Sciogliete il lievito e un cucchiaino di zucchero in acqua tiepida, mescolatelo con 50 grammi di farina, impastate, coprite e lasciate fermentare per 10-15 minuti. Sul piano di lavoro disponete la farina a fontana, al centro mettete lo strutto ammorbidito, il lievito fermentato, poca acqua tiepida in […]

Capriati a Volturno (Ce)

Capriati a Volturno (Ce)

Capriati a Volturno, piccolo centro mandamentale della provincia di Caserta posto a confine con la regione Molise, sorge alle falde della catena montuosa del Matese, a ca.290 m. s.l.m. Nel corso dei secoli, il nome ha subito delle variazioni: il più antico è ” Crapiata”; aggiunse “al Volturno” nel gennaio del 1863, dopo l’unificazione d’Italia, quando il Ministro degli Interni avvertì disguidi e confusioni ed emanò un’ordinanza ai Prefetti i quali invitarono le Amministrazioni Comunali ad aggiungere qualche distinzione. Il circondario è quanto mai vasto: ad ovest si vede Venafro adagiata ai piedi del monte Santa Croce e immersa in estesi oliveti; a nord-ovest si innalzano i monti delle Mainarde, […]

Chiesa Santa Maria delle Grazie a Capriati a Volturno (Ce)

Chiesa Santa Maria delle Grazie a Capriati a Volturno (Ce)

Risalente ai principi del XVIII secolo la Chiesa di Santa Maria delle Grazie fu vicino alla Porta bassa, al posto dell’antica chiesa ubicata nella corte del castello dove ancora oggi se ne può vedere il portale d’ingresso. La chiesa, a navata unica con quattro cappelloni di sfondo per la fretta della costruzione e la caratteristica del sito, già nel 1730 necessitava di restauri. Assai propizia fu una visita occasionale di Carlo III di Borbone che, avendo constatato il degrado in cui si trovava la chiesa, e, esaudendo la preghiera dei cittadini, decise di restaurarla a sue spese: la navata fu allargata con l’abolizione dei 4 cappelloni laterali e furono fatte […]

Scarpariello

Scarpariello

Ingredienti 400 G Di Pasta 200 G Di Pomodori Maturi 200 Ml Di Panna Vino Bianco Q.B. 100 G Di Pecorino Grattugiato Fresco 100 G Di Basilico 1 Spicchio Di Aglio Olio Di Oliva Q.B. Preparazione Fate imbiondire l’aglio nell’olio messo in una tegame. Aggiungete i pomodori pelati (se avete a disposizione quelli freschi è meglio). Fate cuocere i pomodori per formare un cremoso sughetto. Aggiungete il vino bianco (1/2 bicchiere per due persone), e salate a piacere. Quando il vino sarà evaporato, aggiungete la pannae infine il pecorino. Scaldate la pasta. Unite il sugo e fate saltare, aggiungendo abbondante basilico tagliuzzato con le forbici.