Zuppa di piselli e papate

Zuppa di piselli e papate

Proporzioni per 5 persone. Tempo di realizzazione 40 minuti. Ingredienti: 1/2 dl di olio di oliva, 100gr di cipolle, 250gr di patate, 250gr di piselli, 80gr di pancatta, sale e pepe in giusta misura. Procedimento: in una pentola, mettete a imbiondire nell’ olio le cipolle che in precedenza avrete tagliato sottilmente. Quando queste saranno ben rosolate, aggiungete la pancetta tagliata a dadini. Fate crogiolare anche questa. Quindi, versate le patate tagliate a dadini e ricoprite con acqua tiepida. In ultimo unite i piselli sbucciati. Salate e pepate in giusta misura. Fate cuocere a fuoco lento. Variante: volendo, potete aggiungere anche qualche pomodoro.

Montefusco (Av)

Montefusco (Av)

Sospeso tra l’Irpinia e il Sannio, sulla cima del Monte Gloria, il borgo di Montefusco è luogo di nobile storia e natura incontaminata, di vini pregiati, genuina gastronomia e forti tradizioni artigianali. I vicoli in pietra conducono a belvederi spettacolari su imperiosi orizzonti montuosi e placide distese verdeggianti. Lo sguardo si estende dal Molise alla Lucania, dalla Puglia ai Massicci del Taburno, del Partenio e del Terminio. I portali, le araldiche, le architetture testimoniano il glorioso passato di capitale del Principato Ultra. L’incantevole centro storico di Montefusco conserva edifici e monumenti medievali, rinascimentali e barocchi di notevole interesse artistico e architettonico: la chiesa di San Giovanni del Vaglio, il monastero […]

Castello Longobardo, carcere Borbonico a Montefusco (Av)

Castello Longobardo, carcere Borbonico a Montefusco (Av)

Sorto ad un’altezza di circa 700 metri, su di una collina che domina le valli del calore e del Sabato, Montefusco, sin dal nome (dal latino Mons fuscus, monte oscuro) si caratterizza per a sua particolare posizione geografica che lo rese luogo privilegiato per la costruzione di una fortezza inespugnabile. In origine, a Montefusco, i Longobardi eressero un castrum, a pianta quadrangolare. Si trattava di una struttura difensiva cinta da mura che successivamente venne ampliata e rafforzata dai Normanni, che tra il XII e il XIII secolo ne fecero, soprattutto per la sua posizione strategica, uno dei centri fortificati e amministrativi più importanti dei loro domini. Il castello fu assediato […]

Spaghetti allo scoglio

Spaghetti allo scoglio

Ingredienti: 400 grammi di spaghetti di Gragnano 1 kg di cozze 1 kg di vongole 300 gr di calamari 10 gamberi di media grandezza 1 bicchiere di vino bianco (buono) Una decina di pomodori ciliegino 2 spicchi d’aglio Prezzemolo Olio evo campano Sale e pepe q.b. Procedimento: Iniziate facendo aprire le cozze e le vongole. In un tegame mettete uno spicchio d’aglio e un filo d’olio evo. Mette i frutti di mare e coprite. Pochi minuti dopo togliete il coperchio e vedrete che cozze e vongole si saranno aperte. Mettete da parte i frutti (sgusciateli, ma conservatene alcuni interi per la decorazione). Conservate anche l’acqua che ne è fuoriuscita. Prendete […]