Castel Sant’Elmo a Napoli

Castel Sant’Elmo a Napoli

L’idea di Roberto d’Angiò Si racconta che la decisione di Roberto d’Angiò di costruire un castello sulla cima della collina del Vomero venne presa nel mese di settembre 1328 in occasione di una sua visita alla Certosa di San Martino, appena soggiacente ed ancora in fase di costruzione. Roberto seguiva e controllava di persona i lavori nei cantieri del Regno. Spesso veniva accompagnato dal figlio Carlo, duca di Calabria, l’erede al trono che non sopravvivrà al padre, che nutriva idee diverse sugli stili architettonici. Carlo era infatti sensibile alle nuove correnti che, abbandonata la scarna e essenziale architettura francescana, si rifacevano ai modelli tradizionali del gotico classico e dei Certosini. […]

Castello di Lettere (Na)

Castello di Lettere (Na)

Posto sull’alta vetta di un colle, che domina la Valle del Sarno, la pianura stabiese e pompeiana, difeso in modo naturale dai monti che lo circondano, il castello di Lettere fu edificato nel X secolo quando gli Amalfitani che avevano conquistato quei territori, necessitavano di strutture difensive. La rocca, edificata a 340 mt. s.l.m. in posizione dominante sui Monti Lattari era parte di un villaggio fortificato che si componeva di una massiccia cinta muraria posta a protezione della chiesa, dove nel 984 d.C., Lettere divenne una sicura sede vescovile: infatti il castello ospita il suo primo vescovo Stefano segnando cosi la preminenza del castello di Lettere nei confronti degli altri […]

Palazzo D’Avalos a Procida (Na)

Palazzo D’Avalos a Procida (Na)

Edificio dominante della Terra Murata è il Palazzo d’Avalos, costruito nel ‘500 insieme alle mura dalla famiglia D’Avalos, governatori dell’isola fino al ‘700. Nel 1830 l’edificio fu trasformato in carcere e fu chiuso definitivamente solo nel 1988. L’ex Carcere è costituito dall’intervento urbano cinquecentesco realizzato nel finire del sec. XVI per volere del Cardinale Innico d’Avalos dagli architetti Cavagna e Tortelli e fu Palazzo Signorile e successivamente Palazzo Reale dei Borbone che, nel 1815 lo trasformarono in scuola militare e poi in carcere del Regno con successivi ampliamenti. Il complesso Monumentale è costituito dal Palazzo D’avalos, il cortile, la Caserma delle guardie, l’Edificio delle Celle singole, Edificio dei veterani, la […]

Castello Aragonese di Baia

Castello Aragonese di Baia

Il Castello Aragonese di Baia situato in un’area di notevole importanza strategica, fu eretto su di un promontorio (51 m s.l.m.) naturalmente difeso ad est da un alto dirupo tufaceo a picco sul mare, e ad ovest dalla profonda depressione data dalle caldere di due vulcani chiamati “Fondi di Baia” (facenti parte dei Campi Flegrei); con l’aggiunta di mura fossati e ponti levatoi, il Castello risultava praticamente inespugnabile. La sua posizione – dalla quale si dominava tutto il Golfo di Pozzuoli fino a Procida, Ischia e Cuma – consentiva un controllo molto ampio della zona, impedendo tanto l’avvicinamento di flotte nemiche, quanto eventuali sbarchi di truppe che avessero voluto marciare […]