In fondo è primavera

In fondo è primavera

teatrisospesi
In fondo è primavera

Con
Simona Forte

Coreografia, movimenti di scena, regia
Serena Bergamasco

Testo, drammaturgia del suono, musiche originali, regia
Carlo Roselli

“Volevo che dopo ogni cosa
Ne succedesse un’altra
In modo normale
Come per tutti.
Ma l’ordine degli eventi è quello dei dolori e delle gioie
Più è grande
Più è vicino
Così funziona nei quadri, no?”

Durante il Ventennio fascista, con l’ampliarsi della categoria della “devianza” morale e sociale, i manicomi si riempirono di donne accusate di essere libertine, indocili, irose, loquaci, piacenti, ninfomani, rosse in viso, smorfiose o, soprattutto, madri snaturate…

Nel confronto tra la Storia collettiva e quella del singolo, tra il passato drammatico a cavallo del Ventennio e la nascita della Repubblica, tra la “devianza” morale e sociale in epoca fascista e il terrore securitario della nostra contemporaneità corre la vita di Augusta, rimasta a lungo nascosta nelle crepe dei muri di un manicomio: delle crepe che faranno da sorgente all’impetuoso fiume di una vita tortuosa e non incasellata perfettamente nei parametri dei regimi.

“In fondo è primavera” è ispirato alla vera storia di Augusta F. (non se ne conosce il cognome), una donna triestina che visse la terribile esperienza dell’internamento in un manicomio ai tempi del fascismo. I suoi diari furono ritrovati e pubblicati dopo anni e sono nostra diretta fonte d’ispirazione, insieme alla pittura e ai testi della grande scrittrice e pittrice surrealista Leonora Carrington, anch’essa segnata dall’esperienza dell’internamento psichiatrico durante la seconda guerra mondiale.

Piccolo Teatro del Giullare
Via Matteo Incagliati 2 Salerno
info@piccoloteatrodelgiullare.eu
tel. 3347686331

https://t.me/turismocampania

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Resta sempre aggiornato su Turismo, Cultura, Eventi

About Vittorio Fascione

Responsabile commerciale, portale turistico www.consumionline.it Contatti:  Facebookhttps://www.facebook.com/vittorio.fascione Email: consumionline@outlook.it telefono: 345.4026568