Tufo e le sue miniere di zolfo (Av)

Tufo e le sue miniere di zolfo (Av)

A chi fosse capitata l’avventura di prendere il treno per raggiungere Benevento da Avellino, alzando lo sguardo sulla stazione di Tufo, avrà notato un edificio enorme e di architettura particolare, bello a vedersi. Al centro è sormontato da un arco nero in basalto vesuviano che incornicia un busto di bronzo; la distanza non permette a tutti di intravedere il nome del personaggio raffigurato, né di capire, leggendo, di che edificio si tratta. Il treno riprenderà la sua corsa verso Benevento e la curiosità suscitata dall’imponente edificio rivelerà al viaggiatore altre costruzioni e anche opere idrauliche sul corso del Sabato, in un tempo ormai passato muovevano macchine da giganti. Era l’anno […]

La Chiesa di Santa Maria del Bando ad Atrani (Sa)

La Chiesa di Santa Maria del Bando ad Atrani (Sa)

La Chiesa di S. Maria del Bando di Atrani è documentata per la prima volta nel 1187, ma è probabile che esistesse già ai tempi della Repubblica Marinara di Amalfi (839 – 1131). Per la sua posizione elevata, ma a ridosso della sottostante cittadina, divenne luogo da cui venivano proclamati i bandi, cioè i pubblici annunci o le condanne dei malfattori, rivolti alla popolazione. Ed è verosimile che da ciò derivi l’attuale denominazione Santa Maria del Bando. Edificata alle falde del monte Maggiore (o monte Aureo, sulla cui sommità si erge la Torre dello Ziro), in un luogo di incantevole bellezza, in cui la roccia, gli anfratti rupestri, i terrazzamenti […]

Il castello di Prata Sannita (Ce)

Il castello di Prata Sannita (Ce)

Forse già nella seconda metà del IX secolo (per proteggere il territorio devastato dalle incursioni arabe ricorrenti dall’841 al 882), nell’attuale sito del castello di Prata, in splendida posizione a dominare la valle del Lete, sorse un presidio fortificato. Non citato nel Catalogus Baronum (1150ca, in cui, però, compare un “Rajnonus de Prata filius Ugonis”), né nello Statutum de reparatione castrorum (1231-69), il castello assunse la sua attuale forma in età angioina, quando il precedente complesso fu ampliato e radicalmente modificato secondo le forme proprie dell’architettura militare dell’epoca. A quel periodo risalgono le tre torri cilindriche poste su basi tronco coniche disposte agli angoli della pianta quadrilatera allungata. Intorno al […]

La statua del Bue Apis a Benevento

La statua del Bue Apis a Benevento

Realizzata tra il I e il II secolo in quella che è nota agli storici come “Tarda Età Imperiale”, la statua del Bue Apis, uno dei monumenti più antichi e significativi di Benevento, fu trovata nel 1629 in località Casale dei Maccabei e posta davanti alla Porta San Lorenzo, oggi scomparsa, una delle otto porte che consentivano l’accesso alla città. Ancor oggi, la statua si trova in Piazza San Lorenzo. E’ probabile che la scultura abbia ornato il tempio di Iside, costruito a Benevento e dedicato all’imperatore Domiziano. Scolpita in granito egizio, la statua denota una lavorazione abbastanza rudimentale: inoltre, alcune sue parti sono state notevolmente deteriorate dalla lunga esposizione […]